Macchine in coda, autobus, ragazzini che invadono la corsia stradale e ambulanze che sfrecciano driblando possibili ostacoli. E’ questo lo scenario che troppo spesso si presenta in viale Spellanzon (nelle foto) a Conegliano, appena dopo l’uscita degli studenti dalle scuole all’ora di pranzo, di fronte alla fermata vicina all’ospedale di Santa Maria dei Battuti.

In quel punto, infatti, si trova l’incrocio che da viale Spellanzon conduce direttamente all’entrata del Pronto soccorso. Per chi proviene dal centro di Conegliano ci sono due corsie a disposizione, quella a destra che consente sempre di girare verso l’ospedale e quella a sinistra per chi desidera proseguire verso la Pontebbana.

Verso le ore 13, però, l’area si affolla di studenti (nelle foto), soprattutto dell’Enologia e dell’Itis, in attesa di prendere la corriera per tornare a casa, che invadono puntualmente la corsia di destra, quella più vicina al marciapiede e riservata a chi deve recarsi in ospedale.

Conegliano viale Spellanzon studenti e bus

Sulla situazione sarebbero giunte lamentele anche dagli operatori sanitari che lavorano al Santa Maria dei Battuti, dato che il problema persiste da tempo. "Sicuramente - dichiara a proposito il sindaco di Conegliano Fabio Chies - non è una situazione semplice su cui vigilare, ma andremo a fare le opportune verifiche con i vigili".

"Ci sono troppi ragazzi nel marciapiede della fermata per la corriera in viale Spellanzon - osserva il comandante della polizia locale Claudio Mallamace - e bisognerebbe evitare tale concentramento con la suddivisione delle linee. I ragazzi potrebbero occupare un po' del parco, ma è anche vero che tutti si mettono davanti per cercare di prendere posto nella corriera. Tuttavia, per intraprendere questa soluzione sarebbe necessario interfacciarsi anche con la Mom".

(Fonte: Edoardo Munari e Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it