Era il 1868 quando Antonio Carpenè fondava la propria cantina nella città del Cima e otto anni dopo, nel 1876, dava vita alla scuola enologica di Conegliano, la prima in Italia: 150 anni dopo l'azienda Carpenè Malvolti vuole celebrare il suo capostipite e la storia della stessa cantina, con un appuntamento che coinvolgerà la città intera il prossimo 27 maggio, occasione in cui sarà inaugurata la restaurata "Cantina 1868" nella sede di via Carpenè 1.


Festeggiamenti pensati già all'inizio di questo 2018 per una realtà "sempre presente e di richiamo per la città stessa", come ha puntualizzato il sindaco Fabio Chies (terzo da sinistra nella foto in alto), che ha aggiunto: "L'azienda ha sempre avuto un forte legame con la scuola enologica ed è anche il simbolo di una sinergia tra pubblico e privato, tramite un'operazione urbanistica voluta della città, che ha visto il rifacimento della strada, la realizzazione del marciapiede e della pista ciclabile in via Carpenè".

L'assessore Floriano Zambon (primo da destra nella foto in alto),  anche in qualità di presidente di Città del Vino, ha colto l'occasione per fare un breve riferimento alla questione della candidatura Unesco: "Non molte aziende hanno una storia lunga come questa nel settore del vino e trent'anni fa la cantina in generale era un opificio chiuso al pubblico. La Carpenè Malvolti è il miglior ambasciatore di Conegliano e i suoi 150 anni di storia sono una risposta all'Unesco".

Una storia fatta di "lungimiranza nel valorizzare il territorio" quella della cantina coneglianese - come l'ha definita Benedetto De Pizzol (secondo da destra nella foto sotto),  coordinatore regionale di Città del Vino -, contraddistinta da un "rapporto sinergico con la città", secondo Domenico Scimone (secondo da sinistra nella foto in alto),  direttore di Carpenè Malvolti.

Ma le celebrazioni non finiranno il 27 maggio, in quanto l'azienda ha in programma una giornata dedicata alla figura di Antonio Carpenè nelle scuole. Anche l'associazione Dama Castellana sarà presente con i suoi sbandieratori in piazza Cima, per rendere festoso un appuntamento deciso a coinvolgere tutta la cittadinanza.

Conegliano Carpene Malvolti 2

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it