In occasione dell'ottava edizione della cena che i Vigili del fuoco di Conegliano organizzano in caserma per ringraziare gli sponsor e quanti contribuiscono a sostenerli, il Comune di Conegliano, rappresentato dal sindaco Fabio Chies e dagli assessori Claudia Brugioni e Claudio Toppan, nella serata di ieri, mercoledì 17 ottobre, ha donato una termocamera ai pompieri coneglianesi del valore di 5 mila euro, dopo un iter durato circa un anno.


La termocamera è un particolare strumento sensibile alla radiazione infrarossa: a partire dalla radiazione rilevata, infatti, si ottengono delle mappe di temperatura delle superfici esposte. Un aiuto, in sostanza, nel caso di incendi in particolari intercapedini.

Oltre al capo distaccamento Giampietro Fantinel e al comandante dei Vigili del fuoco di Treviso Nicola Micele, erano presenti il comandante della Guardia di finanza Giovanni Salis, il comandante della stazione dei carabinieri di Conegliano Valter Buso, il maggiore della compagnia dei carabinieri di Conegliano Salvatore Gueli, il commissario della polizia di Stato Massimo Olivotto, il comandante della Polizia locale Claudio Mallamace e il presidente della Protezione civile Gabriele Padoan.

"La termocamera è qualcosa che ci serve per fare ancora meglio il nostro lavoro", è stato il commento del comandante Micele, mentre il sindaco Fabio Chies, sulla scia del concetto di collaborazione territoriale sottolineato dal capo distaccamento Fantinel, ha dichiarato: "La nostra non è una città divisa, ma il senso di appartenenza c'è collaborando tutti assieme. Chi vuole lavorare ha il modo per esprimerlo".

"Grazie a tutti perché avete dato tanto. - ha proseguito Chies - Conegliano ha una grande storia e un grande futuro davanti".


(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it