Prenderà il via il prossimo anno la sistemazione della viabilità comunale in via San Lorenzo (nella foto sopra)  e via San Vigilio (nella foto sotto),  a Farra di Soligo. "Le due strade ormai portano i segni del tempo e le criticità non mancano - osserva l'assessore ai lavori pubblici, Mattia Perencin - Al momento non sono asfaltate, ma cementate, e presentano i classici problemi dei collegamenti in collina".

L'intervento, dal costo complessivo di 82 mila euro, sarà finanziato da un contributo regionale di 49.200 euro e da somme a disposizione del Comune per 30.550 euro. Nello specifico, i lavori prevedono alcune opere per la manutenzione straordinaria della sede stradale esistente, così da favorire la mobilità veicolare e la massima sicurezza per gli automobilisti di passaggio.

Nel tratto di via San Vigilio interessato dall'intervento, lungo circa 353 metri, verrà migliorata la regimentazione delle acque meteoriche, mentre la sede viaria sarà delimitata con cordonate e/o staccionate. Oltre alla sistemazione delle banchine laterali, l'intervento prevede anche il rifacimento di un tratto di manto stradale, che verrà asfaltato.

Farra di Soligo via San Vigilio

Discorso simile anche per via San Lorenzo, che verrà interessata dagli stessi lavori di via San Vigilio, ma non solo. Nei circa 720 metri oggetto dell'intervento, verranno eseguiti anche alcune opere localizzate di consolidamento della massicciata e di pavimentazione stradale in calcestruzzo. In programma, inoltre, la messa in sicurezza di una parte di scarpata soggetta a piccoli movimenti franosi e la realizzazione di alcune aree di interscambio tra i mezzi che circolano in senso inverso.

Nel frattempo, come ogni anno nel periodo estivo, sono cominciati nei giorni scorsi i lavori di sfalcio della viabilità collinare a San Vigilio, Collagù, San Giorgio e San Gallo, solo per citarne alcune. La durata dell'intervento è prevista in una decina di giorni. Al lavoro, oltre la ditta incaricata, anche gli operai comunali.

(Fonte: Mattia Vettoretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it