Mentre il marito aspettava e si riposava in auto godendosi il fresco, una donna veneziana di 56 anni, B.A. da Malga Coro, sulle pendici del Pizzoc in Comune di Fregona, si è allontanata nel primo pomeriggio. "Vado a fare una passeggiata", ha detto e si è inoltrata nella boscaglia.

Verso le 16 non vedendola arrivare il marito si è allarmato
: in quella zona come sempre i cellulari non ricevono, non c’è campo, non ci sono ripetitori. Ha cercato un po’ nella zona senza riuscire a trovare tracce della moglie e allora ha allertato il 118 e attraverso questo il Soccorso alpino dell'Alpago e delle Prealpi Trevigiane, che si sono attivati da est e da ovest della Piana del Cansiglio, avviando in contemporanea le ricerche.

La donna in effetti si era persa, ma ad un certo punto nel tardo pomeriggio è riuscita a sbucare sulla strada qualche centinaio di metri prima del passo della Crosetta. E’ stato proprio qui che una squadra di soccorritori che stavano risalendo in jeep da Fregona la statale l'hanno incrociata. Chiarito che era lei la persona da cercare l’hanno fatta salire in auto e l’hanno accompagnata dal marito che stava aspettando trepidante nel parcheggio di malga Coro.

Un’altra storia a buon fine. In queste giornate il Cansiglio è preso d’assalto dai turisti, ma come sempre in montagna è opportuno dotarsi di utili accorgimenti se si vuole intraprendere una semplice passeggiata o una escursione. Ideale sarebbe dotarsi di cartine, che gli uffici turistici hanno, per conoscere sempre la propria posizione, ed evitare situazioni simili. In pochi giorni in Cansiglio è infatti la seconda persona che si perde nel bosco (qui l'articolo) e per il cui ritrovamento bisogna affidarsi alla professionalità degli operatori volontari del Soccorso Alpino.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Soccorso Alpino).
#Qdpnews.it