L’indagine condotta dai Carabinieri della stazione di Cison di Valmarino ha portato all’identificazione del corpo senza vita rinvenuto la sera di venerdì scorso, 6 ottobre, sulla sponda di Tarzo del Lago di Revine. Si tratta di Marcello Da Soller (nella foto),  pensionato di 75 anni che viveva nella omonima frazione del Comune di Cison di Valmarino.

L’identificazione ufficiale all’obitorio dell’ospedale di Vittorio Veneto è stata effettata dal primo cittadino di Cison di Valmarino, Cristina Pin, in quanto dopo la perdita della madre avvenuta alcuni anni fa, Marcello era rimasto solo. “Era un uomo riservato dal carattere mite, che viveva in pace con tutti - commenta il primo cittadino - Non avendo parenti diretti, sarà il Comune a prendersi carico del funerale che verrà celebrato domani, mercoledì 11 ottobre, alle ore 14.30, nella chiesa di Tovena”.

Nel frattempo il medico legale ha chiarito che la morte non è avvenuta per annegamento, bensì per un infarto cardiaco, anche se rimangono misteriose le cause che hanno spinto il pensionato ad immergersi all’imbrunire nelle fredde acque del lago.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it