adv spa

adv spa

 

adv spa

 

L'Itis "Galilei" di Conegliano si afferma alle "Olimpiadi di Meccatronica" promosse da Unindustria Treviso

I vincitori della terza edizione trevigiana delle "Olimpiadi dei talenti meccatronici", promosse da Unindustria Treviso, sono due squadre dell’Itis "Galileo Galilei" di Conegliano e del Cfp "Lepido Rocco" di Motta di Livenza, rispettivamente nelle categorie degli istituti tecnici-professionali e dei centri di formazione professionale. La gara, promossa dal Gruppo metalmeccanico di Unindustria Treviso negli istituti tecnici e professionali e nei Cfp ad indirizzo meccanico (meccanico meccatronico, elettrico elettronico, informatico) si è tenuta all’Unis&F Lab di Treviso dove si sono sfidate otto scuole (sette istituti e un centro di formazione professionale), per un totale di 16 squadre con 78 studenti accompagnati da 14 docenti.

La squadra dell’Itis "Galilei" di Conegliano era composta da Luca Ghizzo, Daniele Cettolin, Marco Damiati, Manfredo Perencin e Riccardo Foscan, accompagnati dai professori Dario Sala e Luciano Vitagliano (nella foto sotto).  Le quattro squadre dell'Itis coneglianese si sono confrontate con i coetanei dell'Ipsia "Giorgi" di Treviso (una squadra), dell'Ipsia "Pittoni" di Conegliano (tre squadre), dell'istituto "Cavanis" di Possagno (una squadra), dell'istituto "Fermi" di Treviso (due squadre), dell'Ipsia "Galilei" di Castelfranco Veneto (una squadra) e dell'istituto "Città della Vittoria" di Vittorio Veneto (due squadre).

Conegliano Itis Galilei Olimpiadi Meccatronica 2017
Alle "Olimpiadi di Meccatronica" sono intervenute la vice presidente di Unindustria Treviso, Antonella Candiotto, che è anche presidente del Gruppo metalmeccanico, che ha seguito le prove insieme agli imprenditori del Comitato metalmeccanico, e la vice presidente Sabrina Carraro, delegata al Capitale umano.

Nella competizione gli allievi hanno lavorato in piccoli gruppi composti da 4/5 studenti. Il tema proposto era il progetto di una nuova pressa per "massaggiare l’uva". La gara si è sviluppata in quattro fasi che simulano un processo reale: ideazione e schizzo, selezione dell’idea e realizzazione del progetto di massima, costruzione del prototipo e lo storytelling. Durante lo svolgimento della competizione i 14 insegnanti hanno partecipato ad un percorso formativo su Industry 4.0. e comunicazione efficace.

(Fonte e foto: www.unindustria.treviso.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email
0
0
0
s2smodern

skin link