facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   instagramQdp   rssQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 392 36 84 152   whatsappQdp
venerdì 18 agosto 2017 - ORE 10:53
giweather joomla module

Qdpnews.it

Categoria: Conegliano


È successo di nuovo. Sembrava un lontano ricordo per le scuola media Federico Grava (nella foto) di Conegliano l'episodio relativo al furto di 15 tablet risalente al 9 dicembre 2016, dispositivi che erano stati vinti in seguito alla partecipazione ad un concorso europeo. Fortunatamente, grazie anche all'intervento dell'associazione coneglianese Il sorriso di Cristina, era stato poi possibile riacquistarli.


Ma sono passati alcuni mesi e l'episodio si è verificato di nuovo: stavolta nel mirino dei ladri sono finiti 18 tablet destinati al corpo docente e per questo contenenti i registri elettronici di classe. Presumibilmente il fatto si è verificato venerdì 4 agosto, secondo una ricostruzione basata anche sulla segnalazione di una signora che ha avvertito il suono di un allarme subito rientrato, ma la scuola se n'è accorta soltanto lunedì 7.


"Lunedì abbiamo trovato forzata una finestra che si affaccia sul cortile interno - spiega il preside Elvio Poloni - come è stata forzata la porta della portineria e staccati i fili relativi al sistema di sicurezza. Inoltre sono stati forzati due armadietti, uno dei quali contenente i 18 tablet che teniamo in carica. Fortunatamente sono rimasti al loro posto i tablet destinati agli studenti e acquistati dal Sorriso di Cristina. Sono stati manomessi anche i fili del telefono e della connessione internet. Abbiamo trovato danneggiata anche una cassettina contenuta in segreteria".

"Non è tanto il valore commerciale dei singoli dispositivi che ci preoccupa e anzi ci chiediamo che cosa i ladri possano fare di questi tablet datati e provvisti del marchio del nostro istituto, a chi potrebbero rivenderlo - prosegue il dirigente scolastico - Sicuramente è l'insieme dei danni prodotti da questi ladri che ci lascia amareggiati e il fatto che siano spariti con i tablet anche i registri elettronici della scuola e non esistono più quelli cartacei. Sicuramente sarà da integrare la vigilanza, in quanto non abbiamo più un senso di sicurezza nei nostri uffici che contengono tutta una serie di documenti. Intanto il Comune ci ha espresso il suo aiuto nel fornirci delle telecamere da installare nel cortile interno".

"Certo che le dinamiche e la tranquillità con cui vengono compiuti questi furti fanno pensare e sono episodi avvilenti - conclude il preside Poloni - Confido comunque nella collaborazione dell'amministrazione comunale e nel rafforzamento dell'impianto di allarme, dato che siamo una struttura pubblica".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Istituto comprensivo Federico Grava).
#Qdpnews.it

  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Glauco Zuan
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Alimentazione e Informazione

> In montagna con ... Giovanni Carraro

> Farmacie di turno

> Pediatra ... in famiglia