Era giunto lo scorso dicembre l'annuncio che la lista civica Progetto Conegliano, guidata da Ezio Da Re (nella foto)  e a sostegno dell'ex candidato sindaco del Partito democratico Alessandro Bortoluzzi, sarebbe presto divenuta una fondazione culturale.


A circa un mese dall'annuncio Da Re spiega i contorni di questo progetto: "Il gruppo è attivo e avevamo preparato l'atto costitutivo della fondazione. Nel frattempo è giunta la proposta da parte di una fondazione già esistente di fonderci assieme a loro, per questo motivo il passaggio avverrà in maniera ufficiale dopo le votazioni di marzo".


"Il tema della programmazione dello sviluppo della città nel suo complesso - ha proseguito Da Re - sarà il fulcro delle nostre attività e comprenderà questioni come la viabilità, i parcheggi e l'edilizia. Su quest'ultimo punto posso affermare che negli ultimi anni sono stati destinati pochi fondi alla manutenzione delle scuole, rispetto a quelle che erano le necessità. Ora finalmente l'amministrazione si è interessata al problema e c'è molto da fare sia per il Comune che per la Provincia".


"Esistono esempi di Comuni limitrofi - ha aggiunto il capogruppo - come quello di Mareno di Piave, dove sono stati ricercati i fondi per sviluppare progetti interessanti e altrettanto dovrebbe fare Conegliano. Si veda ad esempio il caso ancora irrisolto dell'ex area Zanussi. Bisogna intervenire con più variabili per riprogrammare la città, aumentando il numero di parcheggi non a pagamento".


"Tornando al caso dell'ex area Zanussi - ha dichiarato Da Re - si tratta di un luogo importante per dare sviluppo alla città. Il Natale è stato un appuntamento positivo ma si tratta di cose che vanno alimentate, come bisogna completare via Vespucci. Il nostro è un territorio con molte potenzialità che vanno sfruttate e rilanciate".


"Questi sono in conclusione i punti su cui ci soffermeremo - ha spiegato il capogruppo - e, inoltre, c'è l'idea di creare delle borse di studio destinate a neolaureati sul tema dello sviluppo del territorio".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it