facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   instagramQdp   rssQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 392 36 84 152   whatsappQdp
lunedì 25 settembre 2017 - ORE 08:17
giweather joomla module

Qdpnews.it

Categoria: Farra di Soligo


Con riferimento al recente intervento del Movimento 5 Stelle di Farra di Soligo, riceviamo oggi dal presidente del Consorzio di Tutela di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, Innocente Nardi (nella foto sopra),  la seguente risposta e pubblichiamo:

Abbiamo letto con attenzione il comunicato del Movimento 5 Stelle di Farra di Soligo, pubblicato ieri venerdì 7 luglio, e apprezziamo l’interesse che una forza politica dedica al nostro prodotto e al territorio. Proprio per questo apprezzato interesse riteniamo utile e doveroso chiarire e precisare.

Che l’agricoltura nelle nostre vigne sia sempre più “green” è un dato di fatto e spiace che osservatori attenti possano irridere questa oggettiva affermazione. Infatti, anno dopo anno nel Protocollo Viticolo sono stati esclusi i prodotti con tossicità più elevata, e altri ne saranno esclusi progressivamente secondo lo stesso principio. È quindi la progressione della riduzione che conferma quanto dal 2011 stiamo diventando sempre più “green”.

Tra l’altro, non va dimenticato che la classe di tossicità dei prodotti fitosanitari viene stabilita attraverso l’Agenzia Europea per le sostanze chimiche ECHA e dai Ministeri della Salute, dell’Ambiente e delle Risorse Agricole. Le fasi di rischio sono stabilite dal Ministero della Salute e il nostro Consorzio ha escluso da questo territorio alcune sostanze attive che il Ministero invece continua ad ammettere; quindi è oggettivo affermare che il Consorzio di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg è più severo nel promuovere attivamente il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia della salute pubblica.


Prosecco Vendemmia eroica 2016 A
Sfugge, invece, il senso della polemica relativa al bollettino del 15 giugno 2017 del Consorzio, dove si riporta che i principi attivi consentiti in regime di viticoltura biologica contro lo Scaphoideus titanus (cicaline) sono piretro e sali potassici di acidi grassi. Questo non significa che le sostanze attive consentite in viticoltura biologica siano altrettanto efficaci rispetto a quelle consentite in viticoltura integrata, infatti nelle linee tecniche di difesa integrata della Regione Veneto per l’anno 2017 è previsto l’utilizzo di diversi principi attivi. La Regione stessa definisce i limiti i quantitativi, il numero e i tempi delle applicazioni.

Varrà ricordare a beneficio dei lettori che l'agricoltura integrata è un sistema agricolo di produzione a basso impatto ambientale, in quanto prevede l'uso coordinato e razionale di tutti i fattori della produzione allo scopo di ridurre al minimo il ricorso a mezzi tecnici che hanno un impatto sull'ambiente o sulla salute dei consumatori. In particolare, il concetto di agricoltura integrata prevede lo sfruttamento delle risorse naturali finché sono in grado di surrogare adeguatamente i mezzi tecnici adottati nell'agricoltura convenzionale e solo il ricorso a questi ultimi quando si reputano necessari per ottimizzare il compromesso fra le esigenze ambientali e sanitarie e le esigenze economiche. In merito alle tecniche disponibili, a parità di condizioni, la scelta ricade prioritariamente su quelle di minore impatto e, in ogni modo, esclude quelle di elevato impatto.

Stupisce anche la domanda su quali viticoltori utilizzino i principi attivi “bio” consigliati dal Consorzio. Va detto che la difesa integrata richiamata nel comunicato di Farra di Soligo prevede l’applicazione di regole precise dove l’Ulss è l’organismo che, visto il decreto ministeriale 29 del 5 febbraio 2003, controlla l’effettivo  utilizzo delle sostanze attive grazie all’obbligatorietà della compilazione del quaderno di campagna; sulla cui corretta compilazione eseguono controlli anche altri enti come Avepa e Nas.

Prosecco Vendemmia eroica 2016 B
Sconcerta, invece, né tali toni sono utili a quella corretta informazione pubblica alla quale si afferma di appellarsi, leggere frasi come: “il Consorzio di Tutela predica bene ma razzola male, poiché lascia intendere all’agricoltore che possa utilizzare anche prodotti chimici, alcuni dei quali hanno gravi effetti sulla salute dell’uomo in quanto agiscono sul sistema nervoso”; sconcertano perché sono affermazioni che si basano sul nulla. Quali sono i dati scientifici qualificati che sostanziano queste dichiarazioni? Non ne esistono; mentre esistono diversi studi realizzati in questi anni dagli organismi competenti deputati statutariamente a svolgere queste analisi – Ulss, Arpav, Crea – che dimostrano esattamente il contrario.

Ci permettiamo, quindi, di correggere il comunicato di Farra di Soligo: non solo dovrebbe essere un principio normale per gli agricoltori cercare di tutelare la salute di se stessi e della propria famiglia, ma questo è esattamente ciò che facciamo da sempre proprio perché la stragrande maggioranza dei nostri soci e delle loro famiglie vivono nelle vigne, così come i nostri padri e come continueranno a fare i nostri figli. La vigna è la nostra casa, la nostra ricchezza ed il nostro futuro: non saremo certo noi a metterlo a rischio.

Su questi argomenti è ovviamente disponibile presso il nostro Consorzio una consistente e qualificata documentazione, prodotta anche da terze parti indipendenti. Quindi, a conferma che apprezziamo chi si interessa alle nostre attività – anche se con spirito critico – nei prossimi giorni prenderemo contatto con i rappresentanti del Movimento 5 Stelle di Farra di Soligo per invitarli ad un incontro presso la nostra sede e visitare qualche vigna, per confrontarci oltre che per raccogliere eventuali spunti e suggerimenti concreti e basati su dati di fatto.


Il Consorzio di Tutela di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg

  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Glauco Zuan
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Alimentazione e Informazione

> In montagna con ... Giovanni Carraro

> Farmacie di turno

> Pediatra ... in famiglia