facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   instagramQdp   rssQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 392 36 84 152   whatsappQdp
giovedì 29 giugno 2017 - ORE 09:05
giweather joomla module

Qdpnews.it

Categoria: Pieve di Soligo


I più attenti si saranno accorti che da qualche giorno sono in corso dei lavori al monumento ai caduti della prima guerra mondiale in piazza Balbi Valier a Pieve di Soligo, di fronte alla Loggia (nelle foto). L’intervento rientra in quelli di “Da Vidor a Vittorio Veneto. Le testimonianze monumentali della Grande Guerra”, il progetto coordinato dallo studio dell’architetto Marco Merello: sono sessanti i monumenti storici che ricordano i caduti della Grande Guerra, nel territorio di sedici Comuni della Pedemontana, protagonisti di manutenzione e di altri interventi, nel pieno rispetto della loro testimonianza storica.


Il monumento pievigino in piazza Balbi Valier, non l’unico del Comune ad essere compreso nel progetto in realtà, nel corso degli anni ha subito una evoluzione, dovuta anche alle note vicende storiche: realizzato nel 1922 dall’architetto Giovanni Possamai, per esigenze belliche nel 1943 è stato privato della statua della Vittoria alata (nella foto sotto) e di altri elementi bronzei, destinati alla fusione con lo scopo di ricavarne dei cannoni. Nel secondo dopoguerra, sono stati poi inseriti altri elementi, come l’altare con lapide a libro, una doppia colonna e i due bracieri: l’inaugurazione, quasi sessant’anni fa, nel 1958.

Pieve monumento ai caduti vecchio
“Il primo lavoro al monumento, ormai quasi completato, è quello relativo alla sua manutenzione ordinaria - racconta l’architetto Merello – Sono state condotte delle puliture e delle stuccature e si andrà a visionare dall’alto le colonne. Il secondo lavoro invece riguarda l’area di pertinenza del monumento, dove si andrà a modificare il disegno esistente, riproponendone uno che sia in grado di avvicinarsi alla soluzione iniziale, per distaccare così il monumento dalla strada e dalla recinzione perimetrale”.


Il monumento in memoria dei caduti sarà così circondato da un anello verde, racchiuso da un piatto in acciaio; la fascia perimetrale a verde verrà integrata con tappezzanti, per evitare in questo modo sia il calpestamento che un uso improprio dell’area. Frontalmente alla scalinata inoltre, verranno poi ricollocati i due paletti con la catena, ora posti sul muretto lungo il marciapiede e verrà realizzato un nuovo accesso, che risulterà più ampio di quello esistente. Per illuminare l’opera anche nelle ore serali, verranno installati due proiettori compatti in prossimità dei paletti di delimitazione.

Pieve monumento ai caduti 1
Attualmente sono in corso anche i lavori di manutenzione al monumento degli Alpini Caduti, che si trova ai piedi del campanile del duomo pievigino: “In questo caso il progetto prevede la manutenzione ordinaria del monumento – spiega l’architetto Merello – e anche qui saranno sostituti i corpi illuminanti già esistenti con tre proiettori, per andare così ad illuminare gli elementi scultorei presenti sulla parete di fondo”.


Tutti gli interventi del progetto sono stati studiati con l’obiettivo di conferire il giusto e meritato valore ai monumenti, che rischiano per molti di diventare quasi una visione abitudinaria. Ogni opera infatti, porta con sé la testimonianza di fatti storici, un “libro aperto” che bisogna sapere leggere e comprendere: “Spesso il rischio è di perdere il significato di queste opere – conclude l’architetto Marco Merello – e gli interventi effettuati previsti per la loro conservazione hanno questo obiettivo: quello di scoprire la storia e le particolarità dei monumenti, favorire la conoscenza e trasmetterla poi alle generazioni future”.

(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto: Studio Merello e Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Glauco Zuan
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Alimentazione e Informazione

> In montagna con ... Giovanni Carraro

> Farmacie di turno

> Pediatra ... in famiglia