meteoQdp
martedì 17 ottobre 2017 - ORE 17:10
facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   +39 392 3684152whatsappQdp   farmacieQdp

Qdpnews.it

Categoria: Pieve di Soligo


Ha spento cinquanta candeline il Barbisano Eclisse, la società calcistica che rappresenta la frazione di Pieve di Soligo, e per festeggiare questa speciale ricorrenza ha deciso, lo scorso sabato 23 settembre, di aprire le porte di “casa” a giocatori e tifosi per un pomeriggio allo stadio Don Battista.

Un’avventura, quella del Barbisano, iniziata nel 1967: da allora, stagione dopo stagione, la società è riuscita a crescere dimostrando il proprio valore sul campo da gioco. Qualità e quantità: ad oggi il Barbisano conta un vivaio di ben 130 giocatori, senza contare poi lo staff di collaboratori e tecnici che assistono costantemente le squadre durante la preparazione delle partite del campionato.

Barbisano calcio festa
I risultati parlano da soli: la Prima squadra, presentata ufficialmente il giorno della festa, partecipa ormai per il quinto anno consecutivo al campionato di Prima Categoria e due anni fa ha raggiunto anche la finale dei playoff. Promette altrettanto bene il settore giovanile, che comprende al suo interno le squadre Primi Calci, i Pulcini, gli esordienti, i Giovanissimi, gli allievi ed infine i Juniores.

“E’ stata una giornata semplice e bella, come è nel nostro stile – racconta il presidente della società Enrico D’Agostin (nella foto sopra, a sinistra) – con un gran lavoro da parte dello staff, ma anche delle famiglie dei giocatori, che non fanno mai mancare il loro supporto”. La giornata è iniziata con la celebrazione della messa da parte di don Stefano Sitta (nella foto sotto), parroco di Barbisano: una funzione insolita, celebrata al centro del campo circondato dalle squadre.

Presenti anche il sindaco di Pieve di Soligo Stefano Soldan, che ha omaggiato la società con una targa, Marco Zabotti, un rappresentante degli arbitri della sezione di Conegliano e il presidente della Figc Veneto Giuseppe Ruzza. Per festeggiare il suo mezzo secolo di vita, la società si è regalata anche un nuovo logo, disegnato dall’architetto Luigi Lucchetta usando rigorosamente i colori del Barbisano Eclisse, ovvero l’arancio e il blu.

Barbisano calcio messa
Un momento atteso, svelato a poco a poco per tenere alta la suspense: “Avevamo preparato una struttura con l’immagine del vecchio logo – spiega il presidente D’Agostin – e con la presentazione di ogni squadra, sette in totale, veniva aggiunto un pezzo del nuovo logo, fino a comporlo per intero (nella foto sopra)”.

Un anniversario che porta inevitabilmente a fare un bilancio sull’attività, dentro e fuori dal campo, che si rivela molto positiva e gratificante: “L’annata è sicuramente buona, anche se senza dubbio ci attendono delle grandi sfide, ma si sta facendo un lavoro importante e la presenza da cinque anni in prima categoria lo dimostra, così come lo dimostra la crescita del settore giovanile”, spiega D’Agostin.

Anche fuori dal campo l’impegno continua e il lavoro e i sacrifici della società sono stati rivolti ad alcune migliorie delle strutture e dello stadio di Barbisano: “Con questo consiglio direttivo e anche grazie al nostro sponsor principale Eclisse, sono state fatte delle opere importanti, come per esempio la ristrutturazione degli spogliatoi dello stadio e la costruzione di un pozzo per l’irrigazione del campo da calcio – aggiunge il presidente - Nel giro di poco tempo inoltre verrà chiusa la struttura della sala polivalente per riunioni, appuntamenti e cene della società”.

E’ inoltre attiva una convenzione con la parrocchia di Falzè di Piave per l’utilizzo del campo dietro la chiesa per gli allenamenti del settore giovanile o della prima squadra, agevolata anche dal fatto che sono quasi trenta i giocatori provenienti dal Comune di Sernaglia.
Uno sforzo in termini di spese e di tempo, che nel caso dei giocatori più piccoli viene portato avanti anche dalle famiglie che hanno l’impegno di portarli alle partite e agli allenamenti: “Tutto viene fatto per garantire ai ragazzi di continuare a giocare a calcio e divertirsi, questa è sicuramente la cosa più importante”, conclude il presidente Enrico D’Agostin.

(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook, Barbisano Eclisse).

#Qdpnews.it

  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Gianluca Renosto
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Cerco adozione

> Farmacie di turno