“L’impegno dell’Ulss e della Regione per quanto riguarda il Quartier del Piave è assolutamente inalterato: quando saranno ultimati i lavori di ristrutturazione del Bon Bozzolla a Soligo troverà posto l’ospedale di comunità”.

La precisazione arriva dal direttore dell’Ulss 2, Francesco Benazzi (nella foto), in relazione alle dichiarazioni del vicesindaco di Pieve di Soligo, Gianfranco Sech.


“La programmazione relativa al Quartier del Piave è, come ho più volte ribadito, confermata in toto, e questi allarmismi sono inutili - spiega Benazzi - Nella sede Ulss di Pieve di Soligo sono in corso i lavori per poter accogliere la Medicina di gruppo integrata, accanto ai poliambulatori e al dipartimento di Prevenzione".

"Per quanto concerne, invece, l’ospedale di comunità la normativa prevede chiaramente che essi vengano collocati, in via prioritaria, in strutture dell’Ulss e che siano a gestione diretta - prosegue Benazzai - Per realizzare la struttura prevista a Soligo dobbiamo, quindi, attendere che rientrino nella nostra disponibilità gli spazi attualmente concessi, in comodato d’uso, al Bon Bozzolla. Una volta ultimati i lavori di ristrutturazione da parte di quest’ultimo, potremo collocare, nell’ala est del fabbricato, i venti posti letto dell’ospedale di comunità”.

(Fonte: Ulss 2).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it