Momenti di apprensione ieri sera, poco dopo le 18, a Pieve di Soligo, dove una bambina ha rischiato la vita per colpa di una caramella andatale di traverso. La piccola, di appena tre anni, erà già cianotica quando la mamma, di origini rumene, probabilmente tradita dalla concitazione del momento, ha alzato la cornetta e composto il numero del 112, anziché il 118.

Fortunatamente dall'altro capo del telefono ha risposto un appuntato della stazione di Vittorio Veneto che in quanto padre in passato aveva frequentato un corso di primo soccorso, prendendo confidenza con la manovra di Heimlich. Il militare, grazie alla sua esperienza, è riuscito a tranquillizzare la donna, guidandola nelle operazioni per ostruire le vie respiratorie della figlia.

Parallelamente, il Carabiniere ha contattato la centrale operativa del Suem 118 che ha immediatamente inviato sul posto un'ambulanza, arrivata quando la bimba era già riuscita a liberarsi del dolcetto che la stava soffocando. Dopo gli accertamenti del caso, l'ambulanza è tornata alla base vuota.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it