Continuano i lavori a Villa Spada (nella foto): nell'autunno del 2016 erano stati svolti degli interventi di consolidamento rivolti al tetto e al solaio della barchessa.


In realtà, la volontà di restaurare il prezioso complesso storico era ben precedente all'annata citata, ma risaliva a circa due anni prima, un desiderio temporaneamente rinviato dalle emergenze legate al dissesto idrogeologico dopo i fatti del 2 agosto del 2014.


Nel febbraio del 2017, una volta portato a compimento il consolidamento della villa che ispirò il romanzo "Non tutti i bastardi son di Vienna" di Andrea Molesini, l'attenzione era stata rivolta alla questione della regimazione delle acque.


Ora ripartirà il cantiere, destinato al restauro delle facciate di Villa Spada, che durerà circa 18 mesi. Marzo sarà il mese in cui prenderà il via l'intervento, evitando così le conseguenze legate ad un forte sbalzo termico che potrebbero danneggiare i lavori sugli esterni.


Per ciò che concerne il lato degli investimenti, la cifra totale necessaria al progetto ammonta a 190 mila euro, dei quali 100 mila provenienti dal Gal, 40 mila euro di avanzo comunale, 10 mila di fondi propri e 40 mila di dividendi Asco (entrata una tantum).

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it