L’estate si avvia alla conclusione e le malghe del monte Cesen si apprestano a dare il loro personale arrivederci alle montagne. Oggi, lunedì 11 settembre, è uno dei giorni più attesi della stagione della monticazione sulle Prealpi Trevigiane: la transumanza (scargàr montagna in dialetto), il festoso saluto del bestiame alla libertà dei mesi più belli.

 


Questa mattina è stato il turno di malga Molvine Binot, gestita da Gildo e Serena Stramare insieme al figlio Giulio, che, quest’anno, ha prodotto il miglior formaggio del monte Cesen.

Un viaggio speciale in mezzo alla natura, uomini e animali fianco a fianco, dalla nota malga segusinese fino alla stalla di via Fossà, attraversando a testa alta i rinomati poli turistici di Miliés e Stramare. Accasata anche l’ultima vachéta restìa ad entrare nella sua dimora invernale, tutti seduti attorno al tavolo imbandito, per gustare ancora una volta le primizie cucinate con maestria da Serena e Stefania.

​Una festa secolare, tramandata di generazione in generazione dall’antica famiglia dei “Sgiazhet”, nel ricordo di Domenico, Meno, Spedito, Momi, Stefano e Nino. La tradizione continua.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it