Sembrano essere migliorate le condizioni di lavoro nello stabilimento suseganese dell'Electrolux: nelle scorse settimane, infatti, motivo di scontri erano stati i 35 gradi a cui i lavoratori si trovavano a dover sopportare nel luogo di lavoro. Un disagio alla base di numerosi malori che si erano verificati tra i dipendenti impegnati nei loro turni di lavoro.


Vista la diminuzione della temperatura a 28 gradi, i delegati Rappresentanze sindacali unitarie hanno sospeso gli scioperi in atto e chiesto un incontro con la direzione, al fine di stabilire un protocollo di intervento nell'eventualità che in futuro una simile condizione si ripeta. Tra le proposte messe sul tavolo delle contrattazioni ci sono un'attenuazione dei ritmi di lavoro in corrispondenza dell'aumento delle temperature e l'aumento delle pause necessarie al ripristino di un'adeguata temperatura corporea e di un recupero dei liquidi persi.


Ma tra le richieste risulta anche la richiesta di una coibentazione dello stabilimento, per isolare termicamente la struttura. Le organizzazioni sindacali ora dichiarano di attendere "soluzioni di lungo termine" con investimenti rivolte al "condizionamento interno e alla coibentazione esterna" per la "tutela e salute dei lavoratori", che "deve essere l'attenzione prioritaria".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it)
#Qdpnews.it