adv spa

adv spa

 

adv spa

adv spa

 

Electrolux di Susegana, Rui (Fiom Cgil): stallo negoziale, le relazioni con l'azienda devono ripartire

“Mantenere l’occupazione nello stabilimento di Susegana quanto il garantire l’intero complesso delle tutele collettive da mettere in campo per il bene dei lavoratori devono essere obiettivi comuni e condivisi”. A richiamare al senso di responsabilità e all’unità sindacale nel tentativo di ricucire i rapporti con Fim e Uilm è Sandro Rui in quota Fiom Cgil e con 95 preferenze il più votato tra le Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) di Electrolux.

 

“La mission di un gruppo dirigente è quella di maturare accordi anche in momenti di tensione nelle relazioni con l’Azienda come quello che, anche a seguito dell’ingiusto licenziamento di Augustin Breda, stiamo vivendo - dichiara Rui, Rsu della Fiom Cgil -. Se nel 2014, per mantenere il polo industriale nel Trevigiano, quella di Electrolux fu considerata la madre di tutte le battaglie, e questo non dobbiamo dimenticarcelo - sottolinea Sandro Rui -, il prossimo anno dovremmo confrontarci con la scadenza degli ammortizzatori sociali. Non possiamo trovarci impreparati e divisi nell’affrontare quel momento e per questa ragione la posizione espressa dall’Azienda e la necessità di recuperare e mantenere i volumi produttivi dello stabilimento non va per nulla sottovalutata. Lo strumento però - incalza Rui - non può essere lo straordinario volontario ma un accordo dentro il quale far stare le partite negoziali aperte”.

 

“A tal fine - conclude Rui -, responsabilmente e democraticamente, l’incontro con i lavoratori è doveroso per trovare una soluzione condivisa allo stallo negoziale e altresì dovrà rappresentare un momento programmatico dal quale far ripartire le relazioni industriali con l’Azienda e le relative trattative di tutela collettiva”.

(Fonte: Fiom Cgil).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email
0
0
0
s2smodern

skin link