meteoQdp
domenica 17 dicembre 2017 - ORE 07:24
facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   +39 392 3684152whatsappQdp   farmacieQdp

Qdpnews.it

Comune di Tarzo -


Ossigeno nelle casse delle parrocchie del Comune di Tarzo. Il consiglio comunale, infatti, ha approvato lo stanziamento di 40 mila euro destinati al centro di Corbanese, per la sistemazione della canonica della frazione, e di 10 mila euro per l’adeguamento impiantistico della scuola materna del capoluogo.

Prosegue, dunque, l'impegno dell'amministrazione comunale nei confronti delle parrocchie. "A Corbanese vi è la necessità di sistemare l’ex oratorio, dove trovano posto, oltre alle stanze adibite al catechismo, anche l’ambulatorio medico ed una sala riunioni ad uso pubblico - spiega il sindaco di Tarzo, Vincenzo Sacchet (nella foto)  - Alla luce del fatto che il recupero dello stabile interessa l'intera comunità, abbiamo voluto sostenere l'intervento in maniera importante".

Quest'anno il contributo maggiore stanziato dal municipio di via Roma è andato a Corbanese, per mantenere così un equilibrio rispetto alle somme distribuite nel corso degli anni alle parrocchie del paese. Sono 10 mila, invece, i fondi destinati alla sistemazione e all’adeguamento impiantistico dell'asilo di Tarzo. "Visto il periodo di difficoltà, con una diminuzione del numero degli iscritti ed una maggiore difficoltà nel formare le classi, mi auspico che le due scuole materne, di Tarzo e di Corbanese, riescano a trovare un punto d’incontro e ad unire le forze. In questo modo riusciremmo ad ottimizzare gli spazi e ad adeguare i locali rispetto ai più recenti criteri normativi".

La speranza dell'amministrazione, quindi, è quella che i due asili riescano a massimizzare i costi di gestione. "Non dimentichiamoci che il Comune, ogni anno, in questo capitolo investe circa 50 mila euro, a cui si sommano quasi una decina di migliaia di euro come contributo straordinario. Ora come ora, se nella nostra amministrazione dovessero subentrare problemi di bilancio, questi centri farebbero fatica a reggersi in piedi", aggiunge il primo cittadino.

La soluzione potrebbe essere quella di unire le due scuole dell'infanzia, come suggerito dalla minoranza in occasione dell'ultimo consiglio comunale. Di tutta risposta, il sindaco aveva spiegato come si tratti di un percorso lungo e già avviato confrontandosi con le parrocchie. Il primo cittadino, auspicandosi che ogni consigliere possa fare la propria parte in tal senso, aveva messo in chiaro che non sarà facile raggiungere l'obiettivo. Un obiettivo comunque fissato entro i prossimi anni. 

(Fonte: Mattia Vettoretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

 
  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Gianluca Renosto
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Cerco adozione

> Farmacie di turno