meteoQdp
domenica 17 dicembre 2017 - ORE 09:07
facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   +39 392 3684152whatsappQdp   farmacieQdp

Qdpnews.it

Comune di Treviso -


La sanità trevigiana si conferma a misura di donna. Anche per il biennio 2018-2019, infatti, l’Ulss 2 Marca Trevigiana vede quattro suoi presidi ospedalieri tra le eccellenze riconosciute da Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna) con l’attribuzione dei Bollini Rosa. Ieri, durante la cerimonia di consegna dei riconoscimenti, tenutasi a Roma al ministero della Salute, sono stati assegnati tre bollini (il massimo) all'ospedale trevigiano di Ca’ Foncello, al San Valentino di Montebelluna, al San Giacomo di Castelfranco. Gli ospedali di Oderzo, Conegliano e Vittorio Veneto hanno visto la loro affermazione con rispettivamente due bollini.


I Bollini rosa sono il riconoscimento attribuito agli ospedali di lingua italiana per la loro attenzione specifica all'utenza femminile con l’offerta di servizi dedicati nella prevenzione, diagnosi e cura delle patologie femminili, ponendo la donna al centro della cura. Il bando è biennale e per l’edizione 2018-2019, sono state premiate oggi 71 strutture con il massimo di tre bollini (tra cui Ca’ Foncello, San Giacomo e San Valentino), 183 con due bollini (tra cui quelle di Oderzo, di Conegliano e di Vittorio Veneto), 40 con 1.


“Esprimo soddisfazione per questo risultato e mi congratulo con tutto il personale coinvolto cui va il mio ringraziamento perché è suo il merito dell’affermazione – pone l’accento Francesco Benazzi, direttore generale - Ho sempre creduto che un’attenzione di genere nell'attività assistenziale sia a pieno titolo una forma di umanizzazione delle cure. Significa, infatti, porre la donna al centro di percorsi propri e promuovere politiche specifiche nell'erogazione delle cure mediche e dei servizi in generale. Tutti i nostri poli ospedalieri sono stati, ancora una volta, protagonisti di un importante traguardo; è indubbiamente frutto di un impegno costante in cui si crede”.


Tra i criteri di valutazione con cui sono stati giudicati gli ospedali: la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l’appropriatezza dei percorsi diagnostici terapeutici e l’offerta di servizi rivolti all'accoglienza e presa in carico del paziente come la telemedicina, la mediazione culturale, l’assistenza sociale. Diverse le novità di questa edizione. Sono state introdotte nuove specialità ed è stata valutata la presenza di percorsi “ospedale-territorio” soprattutto nelle aree specialistiche che riguardano patologie croniche come cardiologia e diabetologia. Nell’ambito dell’accoglienza, da quest’anno è stato dato rilievo anche alla presenza di Pet-Therapy.

“Celebriamo quest’anno con una medaglia a tutti gli ospedali premiati i dieci anni dei Bollini rosa: siamo partiti con 44 ospedali nella I edizione e festeggiamo oggi il traguardo di 306 ospedali. In questi anni la rete degli ospedali ‘amici delle donne’ si è allargata e solo rispetto al biennio precedente quelli nuovi sono 86 - ha affermato Francesca Merzagora, presidente di Onda -. In questo decennio sono stati fatti molti passi avanti e la salute delle donne sta diventando un punto di attenzione per molte strutture, ma c’è ancora molto da fare. Onda lavora per promuovere un approccio ‘di genere’ nell’offerta dei servizi socio-sanitari, imprescindibile per garantire una corretta presa in carico della paziente in tutte le fasi della vita”.

(Fonte: Ulss 2).
(Foto: Onda).
#Qdpnews.it

 
  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Gianluca Renosto
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Cerco adozione

> Farmacie di turno