meteoQdp
venerdì 20 ottobre 2017 - ORE 21:50
facebookQdp   twitterQdp   youtubeQdp   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   +39 392 3684152whatsappQdp   farmacieQdp

Qdpnews.it

Categoria: Valdobbiadene


Valdobiadene Piero De BroiPiero De Broi (nella foto), “Piero Maren” per gli amici, è un valdobbiadenese classe 1931, noto per la sua grande passione per la montagna e per lo sci di fondo. Sportivo di successo a livello nazionale in gioventù, uomo di poche parole, è ancora un atleta energico che non manca mai di consigliare alla solita maniera: "Se tu ol far fià, allenate in salita pì che tu pol; sul pian jé boni tuti ! "

Paiono quasi di un'altra epoca i valori di quest’uomo, i cui ricordi, a volte, fanno palpitare il cuore come ai tempi d’oro, quando si arrampicava fino alla cima più alta delle Prealpi Trevigiane - con gli ski roller, a piedi o con gli sci - anche due volte al giorno, pur di riuscire a battere montanari purosangue molto affermati. Quanto si sarà divertito ad osservare i loro volti stupiti ad ogni sua vittoria ?


Piero De Broi è stato un protagonista indiscusso di Valdobbiadene e così lo descriveva Albino Capretta il 15 aprile 1964: "In tempi in cui pare che lo spirito di sacrificio, la rinuncia ai piaceri della vita, la sottomissione volontaria e costante ad un rigore che non concede spazio alle pause festaiole, siano realtà che si leggono solo sui libri di un tempo … In questi tempi di indubbio calo di determinati valori, l’affermazione di Piero De Broi acquista un peso ed un valore particolari perché è appunto il premio ed il risultato di una sua feroce dedizione a quei valori morali, la cui pratica richiede un costante spirito di sacrificio. […] Bravo Piero: per la quarta volta hai saputo portare a casa lo scudetto tricolore di Campione Italiano. Il paese ti loda e ti ringrazia. Sì, ti ringrazia, perché sente in te espresse e realizzate quelle doti morali che sono o dovrebbero essere aspirazione o patrimonio di tutti e che molti oggi sembrano aver perduto di vista !"

Valdobbiadene Piero De Broi ritaglia


Parole semplici che sintetizzano una lunga carriera di successi, iniziata a trent’anni, ed una vita dedicata interamente allo sport ed al desiderio, non tanto di conquistare trofei o medaglie (in ogni dove in casa di Piero), ma di spingersi sempre un passo oltre il limite. La marcia in più di Piero è sempre stata la consapevolezza che nessuno parte svantaggiato se crede in sé stesso ed è disposto a tutto pur di realizzare obiettivi in partenza impossibili. Grinta, determinazione, convinzione: gli integratori energetici decisivi di Piero in tutte le competizioni vinte, sofferte, assaporate e godute con umiltà e correttezza.

Tra l’infinità di successi conquistati in più di trent’anni di carriera agonistica, questi sono i più importanti: 32 partecipazioni ai campionati nazionali di sci di fondo, categoria “Cittadini”; 8 titoli italiani nella 15 chilometri e 2 nella 30 chilometri; vittoria nel primo titolo italiano “Cittadini” nel 1964 all’età di 33 anni, seguito da altri 4 in rapida successione (1965-70); 4 titoli veneti “Valligiani”; 15esimo posto assoluto alla sua prima partecipazione alla Marcialonga (la più importante competizione internazionale di sci di fondo su lunghe distanze, dopo la svedese Vasaloppet); 29 titoli provinciali consecutivi (anni ’60-’80).Piero De Broi è un vero uomo d’altri tempi, ma, soprattutto, un campione come pochi.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

  Qdpnews.it è un progetto Dplay Srls. CHI SIAMO COLLEGAMENTI FOLLOW US UTILITÀ
 

Direttore responsabile Gianluca Renosto
Piazza Vittorio Emanuele II, 5
31053 Pieve di Soligo (TV)
® Riproduzione Riservata

> Chi siamo

> Privacy policy

> Cookie Policy

> Contatti

 

> Lettere alla redazione

> Pubblicità sul sito

> Codice di autoregolamentazione

> Amministrazione

 

> Facebook

> Youtube

> Google Plus

> Twitter

 

> Cerco adozione

> Farmacie di turno