Martedì 20 giugno, alle ore 20, il consiglio comunale di Valdobbiadene si riunirà nell’auditorium del palazzo Cestino Piva (nella foto).  Sono previsti sette punti all’ordine del giorno, tra i quali: l’illustrazione del documento del sindaco e la convenzione fra i Comuni di Asolo, Borso del Grappa, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Crespano del Grappa, Fonte, Monfumo, Paderno del Grappa, Pederobba, Possagno, San Zenone degli Ezzelini, Segusino, Valdobbiadene, Vidor per la gestione in forma associata e il sostegno al servizio dell'associazione Pedemontana Emergenza Onlus.

Come già avvenuto a Segusino lo scorso 18 febbraio, anche a Valdobbiadene, dopo la presentazione ufficiale del documento del sindaco al consiglio comunale e alla cittadinanza, avrà inizio il lungo iter che porterà all’entrata in vigore del nuovo Piano degli Interventi (PI) comunale, di durata cinquennale, a differenza di quella decennale del PAT (Piano di Assetto del Territorio).

Qual è la funzionalità di un Piano degli Interventi ? Essere lo strumento urbanistico operativo che individua e disciplina gli interventi di tutela, valorizzazione, organizzazione e trasformazione del territorio, nonché la realizzazione di tali interventi, i servizi connessi e le infrastrutture per la mobilità nel rispetto del bilancio pluriennale comunale, del programma triennale delle opere pubbliche e degli strumenti comunali previsti dalle leggi statali e regionali.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it