Il consigliere regionale Piero Ruzzante (nella foto) del Gruppo misto ha presentato lo scorso 4 ottobre, tre giorni dopo l’incendio di Casa Vallorch (nella foto) in Pian Cansiglio, un’interrogazione al consiglio regionale del Veneto, affinché anche la Regione si mobiliti per finanziare la ristrutturazione dell’edificio. 


Il centro di animazione rurale di Vallorch, infatti, ha subito ingenti danni al tetto e parte degli interni, per un danno che le stime non ufficiali ammontano a circa 200 mila euro. Casa Vallorch è fondamentale dal punto di vista turistico per la zona del Cansiglio, non solo per i programmi che da qui partono, ma anche perché la struttura può far alloggiare scolaresche o visitatori per le varie attività naturalistiche e di animazione rurale.

Cansiglio incendio vallorch 1
L'edificio appartiene all'Agenzia veneta per l'innovazione nel settore primario, l'ex Veneto Agricoltura, mentre l’associazione che la tiene in gestione è “Lupi, Gufi e Civette”, che si trova penalizzata nelle proprie attività dopo l’incendio. La voglia di andare avanti però c’è ed è giusto in questo periodo ci si potrà organizzare per ascoltare il bramito dei cervi.

Tuttavia, per quanto riguarda la ristorazione e i pernottamenti, che rappresentano una parte ingente delle attività di Casa Vallorch e grazie alle quali lavorano molti ragazzi, sarà necessario aspettare la conclusione dei lavori di ristrutturazione. Ecco perché il consigliere Ruzzante ha richiesto fin da subito una presa di posizione da parte della Regione in modo da partire al più presto con i lavori di sistemazione dei danni, i quali, visto l’ammontare del spesa, hanno preso tutti alla sprovvista.

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: Regione Veneto e Vigili del fuoco).
#Qdpnews.it