Chi è solito pensare male potrà tirare un sospiro di sollievo. Perchè questa volta non si tratta di una truffa, bensì di un progetto di raccolta fondi promosso dalle amministrazioni comunali di Refrontolo e Pieve di Soligo. Lo scopo è quello di sostituire l'automezzo attuale, ormai a fine vita, continuando a garantire il trasporto di anziani, disabili o persone in difficoltà.

"Le somme raccolte con le sponsorizzazioni, consentiranno di avere in comodato, un nuovo automezzo attrezzato con pedana per il trasporto di persone (anche) con carrozzina",  si legge nel comunicato apparso sui siti istituzionali dei due Comuni, che a scanso di equivoci hanno deciso di pubblicare anche la foto della donna che si occuperà della raccolta degli sponsor.

"La signora Alessandra Polo (nella foto) di Pmg Italia (Progetto Mobilità Garantita)  - precisa la nota - è la persona autorizzata a contattare le aziende, previo appuntamento, per fornire ogni dettaglio sul progetto e sulle modalità di adesione". Le somme raccolte con le sponsorizzazioni consentiranno di avere in comodato un nuovo automezzo attrezzato con pedana per il trasporto di persone (anche) con carrozzina.

Il mezzo viene utilizzato per accompagnare i cittadini in difficoltà ai presidi sociosanitari (Ulss o La Nostra Famiglia), ospedali, poliambulatori, consultori, servizi per l'età evolutiva oppure ai centri educativi occupazionali, o i centri di sollievo per persone con demenza, o ai le comunità educative e/o riabilitative; in altri casi per recarsi alle poste, in tribunale per le pratiche relative a istanze di tutela o di nomina di amministratori di sostegno, o anche per incombenze più semplici come fare la spesa e recarsi a pagare le utenze domestiche. Va da se che quando i cittadini beneficiari del servizio necessitano di fare la spesa l'indicazione è di rimanere nel territorio pievigino per favorire le attività commerciali del luogo.

Nel recente passato, grazie al pulmino, sono stati trasportati in media 100 anziani e 220 disabili all'anno. Sono una trentina, invece, gli interventi all'anno a favore dei servizi sociali.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Refrontolo e Pieve di Soligo).
#Qdpnews.it