A firma del capogruppo di minoranza ed ex sindaco Battista Zardet (nella foto), è partita una interpellanza destinata all’amministrazione di Revine Lago guidata dal sindaco Michela Coan.

La richiesta che prevede una risposta scritta e orale in consiglio comunale, riguarda le domande presentate dai privati per usufruire del fondo statale per interventi di prevenzione del rischio sismico.

Il gruppo di minoranza "Progetto Revine Lago", in sostanza, chiede lumi al sindaco Coan sul perché le domande presentate in paese, a differenza di quelle presentate negli uffici dei comuni limitrofi, non siano state inviate agli uffici competenti della Regione Veneto.

"Progetto Revine Lago" va oltre e chiede al sindaco a e all’assessore competente, chi risarcirà i privati per il danno subito, danno che secondo la minoranza si estende a tutta la comunità, anche in virtù dell’alto coefficiente di rischio sismico a cui Revine Lago è esposto.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it