E’ stato inaugurato lo scorso venerdì 27 luglio il nuovo piazzale annesso alla sede direzionale di via Maggior Piovesana a Conegliano di Savno, l’azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in 44 Comuni della provincia di Treviso.

Un'area tutta nuova, che risolve l’annoso problema della mancanza di parcheggi, dove hanno trovato spazio una cinquantina di posti auto, utili sia per i cittadini che per gli stessi dipendenti dell’azienda.


Un’inaugurazione che è arrivata a poco più di un mese della premiazione a Roma di Savno, da parte di Legambiente, come il miglior consorzio d’Italia nell’ambito del concorso "Cento di questi consorzi", nella categoria sopra i cento mila abitanti.

Un successo, che secondo il presidente dell’azienda Giacomo De Luca è del tutto condiviso e frutto del lavoro e dell’impegno tra le diverse realtà che Savno unisce.

“Approfittando dell’inaugurazione di questo parcheggio, che risolve i problemi della cittadinanza e di quelli che vengono da Savno – ha spiegato il presidente – abbiamo deciso di ringraziare anche i nostri impiegati, grazie ai quali abbiamo vinto il premio come miglior consorzio d’Italia. La soddisfazione è anche per i cittadini, per i sindaci dei nostri Comuni, per il nostro personale e per i nostri autisti, che sono sempre presenti nel territorio nella raccolta dei rifiuti”.

Una gioia condivisa anche da Gianpaolo Vallardi, presidente del consiglio di Bacino: “Il risultato è eccezionale – ha spiegato – la raccolta differenziata supera ormai l’85 percento, siamo i primi in Italia”.

Presente all’inaugurazione anche il nuovo prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà, l’assessore regionale Gianpaolo Bottacin, il sindaco di Conegliano Fabio Chies e l’onorevole Vannia Gava, sottosegretario di Stato per l’ambiente e la tutela del territorio e del mare.

Nel suo discorso, parole di lode per Savno, un modello da prendere come esempio e da esportare anche in altri territori, dove spesso i rifiuti non subiscono lo stesso trattamento e diventano un problema spesso fuori controllo: “Dobbiamo far conoscere queste realtà – ha commentato l’onorevole Gava, riferendosi a Savno – perché in Italia, nell’ambito dei rifiuti si viaggia a più velocità. Vogliamo essere vicini a tutte le amministrazioni locali a sostegno dell’ambiente, non solo con le parole ma anche con i fatti”.

(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it