La Vittorio Veneto produttiva ha risposto appieno alla chiama dell’amministrazione a partecipare in svariati modi, ma con contributi concreti a sostegno degli eventi del Centenario della Grande Guerra: “Una risposta entusiasmante delle forze vive del territorio per un’esplosione di pace! Un’altra vittoria” così è stato detto nella presentazione di oggi alla stampa e alla città.

Sono state dunque 33 le aziende partner delle commemorazioni, che hanno prodotto un finanziamento totale di quasi 223 mila euro che hanno contribuito ad abbattere così molti costi di produzione.

Vittorio Veneto, in un momento ancora difficile economicamente, ha trovato per le commemorazioni del Centenario della Grande Guerra il sostegno pieno e convinto del territorio: a cominciare dall’associazionismo, ma anche della realtà imprenditoriali e produttive.

Tutti hanno sentito quasi il dovere morale della partecipazione e apprezzato il progetto di dimensione internazionale “1918. Quando scoppia la pace”. E hanno fornito numeri importanti che possono valorizzare l’offerta culturale, turistica, enogastronomica, delle eccellenze produttive di tutto il territorio vittoriese. Per dire il main sponsor delle commemorazioni è la Zoppas Industries, con il sostegno delle Banca Prealpi e i diversi sponsor per tutte le manifestazioni.

Accanto a loro gli “Erogatori Liberali”, imprese che hanno scelto di sostenere il progetto dei Giovani Artisti Internazionali, in città in questi giorni, “adottando” l’artista e la nazione da lui rappresentata e legando il proprio nome all’opera che - collocata in luoghi diversi della città - darà vita a un vero e proprio itinerario d’arte. Per loro una pubblica menzione e il pubblico riconoscimento anche accanto al progetto adottato, selezionato attraverso una estrazione che ha abbinato i giovani artisti selezionati dal curatore del progetto, Dimitri Ozerkov, a ciascun sponsor.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: vittoriotriveneto2018.it).
#Qdpnews.it