È stata fissata per martedì 18 settembre l’asta giudiziaria a seguito di un pignoramento che riguarda lo Sporting club 2001, asta che si terrà nella sede dell’associazione professionale per le esecuzioni della Provincia di Treviso.

La struttura dello Sporting club 2001, situata nel quartiere di San Giacomo di Veglia a Vittorio Veneto, in via Sabotino 53, era stata realizzata tra il 1973 e il 1975 e si estende per ben 40.854 metri quadrati.

Al suo interno si trovano due piscine, dei campi da tennis, un fabbricato per l’attività sportiva al coperto, l’abitazione del custode, un chiosco, una sala, lo spazio verde e un parcheggio.

Nella perizia si legge che “l’offerta per questo tipo di immobili nel mercato immobiliare risulta molto, molto, molto limitata” e si fa anche riferimento alle continue mancanze di offerte d’acquisto ad un altro centro sportivo vittoriese, ossia il Victoria sport.

Per questo la base d’asta è di 2 milioni e 197 mila euro, prezzo che è il risultato di una riduzione del 25% considerato il difficile periodo economico, il limitato numero di potenziali clienti e il fatto che si tratta di una vendita forzata dovuta a pignoramento.

Per la seconda volta in pochi giorni si parla dello Sporting club: la scorsa domenica 1 luglio, infatti, qui perse la vita un ragazzo di 19 anni, a causa di un malore improvviso.

È un altro duro colpo per la città di Vittorio Veneto e le premesse non sembrerebbero essere delle migliori. Recentemente anche un'altra struttura in città, il cinema Verdi, ha chiuso definitivamente e ancora si aspetta la possibilità che qualcosa cambi le sorti del cinema.

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it