Direttivo confermato per la Pro Loco di Asolo: vice presidente il diciottenne Riccardo Razzolini

Si vota e si conferma il direttivo che guiderà la Pro Loco ancora una volta nel quadriennio 2020-2024. La notizia arriva l’altro ieri, lunedì 27 luglio, in seguito a una votazione dove la quasi totalità del consiglio è rimasta la stessa: viene infatti ufficializzata la presidenza di Beatrice Bonsembiante, che ha rappresentato l’organizzazione degli eventi e i rapporti con l’associazionismo di Asolo anche nel mandato precedente, forte dell’esperienza in ambito di gestione turistica, oltre che di un’evidente passione per il proprio borgo. È infatti volontaria attiva da 24 anni, dalla prima rimpatriata degli asolani nel mondo. Al suo fianco, anche la segretaria Georgia Bordignon è stata riconfermata.

Il primo atto della nuova carica è stato quello di nominare vicepresidente un giovanissimo: Riccardo Razzolini, appena 18 anni compiuti, ha accettato la qualifica con il sostegno della Bonsembiante, la quale commenta: “Dobbiamo spezzare il circolo vizioso che impedisce alle nostre associazioni di attirare giovani, futuro e linfa vitale per il volontariato, e lo possiamo fare dimostrando loro la nostra fiducia”.

kinesiostudio nuovo

Il ruolo di vicepresidente, se pur rappresenti un titolo onorifico, comprende anche qualche responsabilità, ma nessun timore e una buona carica di speranza da parte di Riccardo, che commenta: “Ho voluto impegnarmi nel Palio di Asolo perché ho trovato una squadra affiatata e per questo ho accettato prima la candidatura al direttivo e ora anche la vicepresidenza per mettermi in gioco e dimostrare il valore della mia generazione”.

Anche il nonno di Riccardo ha lasciato delle orme importanti nel volontariato asolano e pare proprio che il nipote stia cercando di non perderle sul lungo sentiero della crescita, dove spesso il volontariato non è certo la priorità di un giovane. Una tendenza positiva che è ben rappresentata anche dagli altri giovani componenti della Pro Loco, testimoni di un periodo difficile e anche per questo forse temprati, pronti a ravvivare una città che vive, assieme al turismo, anche di eventi e di tradizioni.

 

(Fonte: Luca Vecellio © Qdpnews.it).
(Foto: Pro Loco Asolo).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport