Ad Asolo le lauree si discutono in Comune. L'amministrazione offre una sede e fibra ottica a laureandi e parenti

Ottima notizia per i laureandi asolani. Come è ormai noto, le regole imposte dall'emergenza Covid-19 non hanno risparmiato la modalità di svolgimento degli esami di laurea: ora la discussione della tesi avviene a distanza, tramite collegamento online con la commissione dei docenti.

Per venire incontro a quest'esigenza, la Giunta comunale ha deliberato di concedere gratuitamente l'utilizzo della Sala Gialla del municipio agli studenti universitari di Asolo che devono discutere la tesi, che sia laurea triennale, specialistica o magistrale.

Questo perché il requisito fondamentale per la buona riuscita dell'esame, già sicuramente provato dalle condizioni eccezionali dell'anno accademico, è la qualità del collegamento alla rete. Molte famiglie non hanno la garanzia di poter usufruire di ottima connessione, dunque in questo modo i laureandi possono collegarsi con l'università sfruttando direttamente la fibra ottica del Comune.

"È un servizio che offriamo molto volentieri ai nostri giovani - precisa il sindaco Mauro Migliorini - Sapendo che alcune zone del nostro territorio non sono ben servite dalla connessione veloce, anziché obbligarli a spostarsi fuori Comune, diamo loro la possibilità di venire nel palazzo municipale, portando con sé anche i famigliari e gli amici più stretti, tenendo conto che nella sala possono stare al massimo 10 persone".

"Penso che questa sia un'ottima apertura del palazzo verso questa tipologia di esigenza, che perdurerà sicuramente per altri mesi ancora" conclude.

Il servizio è gestito ufficio cultura del Comune e nello specifico la persona di riferimento è la dottoressa Orietta Dissegna. Chi intende utilizzare la sala deve prenotarla con opportuno anticipo all'indirizzo email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..


(Fonte: Alice Zaccaron © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport