Asolo, "La forma del rispetto": una mostra virtuale di sensibilizzazione ad opera dei cittadini. Apertura il 16 gennaio

Cosa significa la parola “rispetto” e in che modo questo significato viene messo in pratica nella vita di tutti i giorni? È il filo conduttore del progetto culturale “La Forma del Rispetto”, ideato e realizzato dal maestro Vania Marconato, titolare della Jaja Music Scuola di canto, musica e arte di Asolo e Montebelluna nonché direttore artistico del Coro Pop Città di Montebelluna e del concorso canoro Vocivere della Pedemontana Veneta.

Il progetto che gode del patrocinio e del sostegno della Città di Asolo, assessorato alle politiche sociali e biblioteca comunale si concretizzerà con una mostra virtuale realizzata ma da persone comuni che vogliono condividere il loro pensiero e la loro sensibilità sull’argomento proposto attraverso le immagini.

“Si tratta - spiegano l’assessore alla cultura Gerardo Pessetto e l’assessore alle politiche sociali Andrea Canil - di una mostra virtuale realizzata con delle immagini di oggetti, creazioni artistiche e fotografiche di ragazzi e adulti sul tema del rispetto nelle sue varie forme: rispetto per l’ambiente, per i diritti dei bambini, per l’essere umano e la vita in generale, per la cultura e l’arte, per se stessi ed il proprio corpo, per i diritti dei lavoratori, per gli anziani, per tutte le “diversità”, per gli ammalati e per chi se ne prende cura, eccetera”.

Chi volesse partecipare potrà mandare una propria fotografia che rappresenti una forma di rispetto o paradossalmente di non rispetto e scrivere una brevissima frase di spiegazione e mandare il tutto in formato jpg all’indirizzo email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. entro e non oltre il 24 gennaio. Verranno selezionate le foto migliori e inserite nella mostra virtuale o nei video musicali dei cantanti, allievi della Jaja Music di Vania Marconato.

La mostra virtuale verrà presentata il 16 gennaio sui vari canali social (Facebook e Youtube) della Jaja Music e del Comune di Asolo. Successivamente alla mostra, che si dividerà in sezione bambini e sezione adulti, ogni settimana fino al mese di marzo verranno presentati numerosi brani musicali cantati dagli allievi della Scuola di Canto diretta da Vania Marconato. Naturalmente ogni brano verrà interpretato e proposto in base alla forma di rispetto a cui si ispira.

“Questo progetto - commenta il sindaco Mauro Migliorini - è stato pensato per sensibilizzare il pubblico sull’importante tema del “rispetto” attraverso immagini e suoni, in un momento storico triste e complesso dove rabbia, stanchezza, confusione e indifferenza rischiano di far dimenticare la capacità dell’essere umano di mostrare compassione ed empatia per le sofferenze dei propri simili e per l’ambiente che ci circonda. L'iniziativa rappresenta inoltre una modalità per tenere vivace la nostra comunità, per fare rete e per far prevalere il buono e il bello del nostro territorio”.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport