Al via bonus assunzione giovani under 35

La legge di Bilancio 2020 sblocca l'agevolazione rimasta a bagnomaria per lunghi mesi e la proroga fino al 31.12.2020.

La soluzione per il riconoscimento dell'incentivo all'assunzione a tempo indeterminato di giovani di età compresa tra i 30 e i 35 anni valevole per il 2019 alla fine è stata trovata nella legge di Bilancio. Si è sbrogliato il nodo gordiano operato dalla legge di conversione del c.d. decreto Dignità, stabilendo inoltre che la medesima agevolazione sia applicabile per tutte le assunzioni intervenute entro il 31.12.2020. Ma andiamo con ordine.

La L. 205/2017 aveva introdotto uno specifico esonero per i datori di lavoro, imprenditori e non imprenditori (sono esclusi i datori di lavoro domestico e la PA), che assumono con contratto a tempo indeterminato giovani under 30 e per il solo anno 2018 anche under 35, mai occupati in precedenza con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

La legge di conversione del D.L. 87/2018 aveva prorogato l'agevolazione per i soggetti di età compresa tra i 30 e i 35 anni, la cui attuazione era però subordinata ad un ulteriore provvedimento (indicante le mere modalità di fruizione) del Ministero del Lavoro, che però non è mai intervenuto, lasciando operatori del settore e datori di lavoro “tra coloro che sono sospesi”.

Ora attraverso una più lineare operazione il legislatore abroga la disposizione contenuta nel decreto Dignità e riscrive l'art. 1, c. 102 L. 205/2017, prolungando anche per l'anno 2019 e per tutto il 2020 i benefici già previsti per l'anno 2018.

In attesa di una circolare applicativa dell'Inps che consentirà il recupero dell'agevolazione non fruita nel 2019, è utile riepilogare quali sono i tratti salienti dell'incentivo in commento. I datori di lavoro, individuati come sopra, per poter beneficiare dell'esonero non devono aver proceduto, nei 6 mesi antecedenti l'instaurazione del rapporto, a licenziamenti per giustificato motivo oggettivo o per riduzione collettiva di personale nella unità produttiva interessata all'assunzione.

L'esonero per l'assunzione di under 35 anche a tempo parziale, dal 1.01.2018 al 31.12.2020 viene riconosciuto, per un periodo massimo di 36 mesi, nella misura pari al 50% dei complessivi contributi previdenziali nel limite massimo di 3.000 euro all'anno, ferma restando l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'Inail. Il beneficio sarà riparametrato su base mensile.

L'assunzione dovrà riguardare giovani che, oltre al requisito anagrafico, non dovranno mai essere stati assunti, né dal medesimo né da altro datore di lavoro, con contratto a tempo indeterminato, salvo un rapporto di apprendistato che non si è concluso con la conferma in servizio.

La fruizione del beneficio sarà subordinata inoltre al rispetto dei principi fissati dall'art. 31 D.Lgs. 150/2015, tra i quali si ricorda: correttezza delle obbligazioni contributive e osservanza del trattamento economico e normativo previsto dai contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative.

Autore: Luca Caratti

Print Friendly, PDF & Email
qdp beninformati famiglia
qdp beninformati quotidiano
qdp beninformati ecomia verde