Il nuovo sistema di etichettatura nutrizionale “NutrInform Battery”

Il logo indicherà in modo chiaro il contenuto dei vari nutrienti (calorie, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale) in ogni porzione di prodotto.

I produttori e i distributori del settore alimentare potranno adottare volontariamente il nuovo sistema di etichettatura “a batteria”, dopo il via libera della Commissione europea. Con la notifica 27.01.2020, n. 2020/0031/I il Ministero dello Sviluppo Economico ha inviato alla Commissione Ue lo “Schema di decreto ministeriale che stabilisce la forma di presentazione e le condizioni di utilizzo del logo nutrizionale facoltativo complementare alla dichiarazione nutrizionale in applicazione dell'art. 35 del Reg. (UE) 1169/2011”.

Con il sistema italiano di etichettatura nutrizionale il Governo si pone l'obiettivo sia di fornire al consumatore un'informazione chiara e sintetica sulla presenza di alcuni nutrienti negli alimenti, utile a collocarli all'interno di una dieta varia e bilanciata, quale quella mediterranea, sia di valorizzare e tutelare tutta la filiera agroalimentare italiana.

Il decreto non si applica agli alimenti confezionati in imballaggi o recipienti la cui superficie maggiore misura meno di 25 cm, né ai prodotti Dop, Igp, Stg (regolamento 1151/2012). L'etichetta nutrizionale a batteria prevede che tutti i valori espressi siano relativi alla singola porzione. Ogni box contiene l'indicazione quantitativa del contenuto di energia, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale della singola porzione.

La dimensione del logo, i colori e gli altri dettagli tecnici per la stampa verranno resi pubblici in un manuale d'uso che sarà messo a disposizione degli operatori. Gli operatori del settore alimentare che applicano volontariamente il logo nutrizionale “NutrInform Battery” si impegnano ad estenderlo progressivamente a tutti i prodotti appartenenti alla medesima categoria merceologica.

Il contenuto energetico è espresso sia in joule che in calorie. I contenuti di grassi, grassi saturi, zuccheri e sale sono espressi in grammi.

All'interno del simbolo a “batteria” è indicata la percentuale di energia, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale apportati dalla singola porzione rispetto alla quantità giornaliere di assunzione raccomandata. Le quantità di assunzione giornaliera raccomandate per un adulto medio sono: energia: 8400 KJ / 2000 Kcal; grassi: 70 g; grassi saturi: 20 g; zuccheri: 90 g e sale: 6 g.

La parte carica della batteria rappresenta graficamente la percentuale di energia o nutrienti contenuta nella singola porzione, permettendo di quantificarla anche visivamente. Per una dieta quotidiana equilibrata la somma di ciò che si mangia durante il giorno non deve superare il 100% delle quantità di assunzione giornaliera raccomandate. In tal modo si evidenzia un legame inequivocabile fra i tenori presenti nell'alimento in termini di energia e di singoli nutrienti e la rappresentazione grafica della percentuale assunta della stessa energia e dei singoli nutrienti rispetto al fabbisogno giornaliero consigliato.

L'idea dell'etichettatura a batteria si rifà alla dieta mediterranea e al modello italiano basati sulla piramide alimentare, che non esclude nessun cibo, ma ne indica le quantità consigliate, così da consentire una dieta varia e soddisfacente e allo stesso tempo equilibrata dal punto di vista nutrizionale.


Autore: Cinzia De Stefanis 

Print Friendly, PDF & Email
qdp beninformati famiglia
qdp beninformati quotidiano
qdp beninformati ecomia verde