Cappella Maggiore, il 30enne Lorenzo Polentes candidato alla Camera con "10 volte meglio"

Lorenzo Polentes (nella foto), classe 1988, nato a Padova ma da sempre residente a Cappella Maggiore, è il candidato di “10 volte meglio” per il collegio uninominale di Vittorio Veneto, Conegliano e Oderzo alla Camera dei deputati e per il seggio plurinominale di Veneto e Friuli Venezia-Giulia, sempre alla Camera.

Dopo gli studi di ingegneria gestionale all’Università degli studi di Udine, prende parte al Vodafone graduate program, crea "eVeryride" (ora confluita in "Andale"), una start-up nel campo della mobilità urbana e fonda NoExit Room.

Lorenzo Polentes non nasce come politico, ma con gli anni la sua passione per la tecnologica lo ha portato a formulare un certo pensiero in merito: “Molte tecnologie portano a variazioni semplici e al momento i politici non hanno secondo me le competenze necessarie per portare l’Italia a un’economia florida. Questo è il motivo che mi ha portato a intraprendere questa strada: mi impegnerò a condividere le mie competenze che ho sfruttato nell’ambito imprenditoriale, aiutando a cambiare così il Paese”.

In merito al motivo che lo ha portato a scegliere proprio “10 volte meglio” così si esprime: “Tutti i nostri 360 candidati hanno un curriculum eccezionale, tutti hanno competenze specifiche di buon livello. Io ad esempio sono stato chiamato da Andrea Dusi (leader nazionale del partito, n.d.r.) per strutturare il partito”.

“10 volte meglio” è un partito apolitico che pone il focus su questi aspetti: istruzione, turismo, innovazione e tecnologia. Parte proprio da questi due ultimi punti il candidato Polentes: “Un partito fatto di competenze per portare cambiamenti sensati", e specifica: "Io mi impegnerò su tre temi per me importanti: innovazione, futuro e giovani”.

Polentes fa l’esempio dell’economia delle nostre zone, che hanno un buon potenziale, precisando: “In altre nazioni ci sono strutture politecniche che stanno crescendo molto, mentre qui ci sono varie attività artigianali che non conoscono strumenti che possono favorire la loro attività. È importante proprio formare anche chi già lavora per potenziare l’economia”.

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: "10 volte meglio").
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.