Cappella Maggiore, lutto nello sport e tra gli alpini: è morto a 79 anni Italo Serafin, domani i funerali

A causa di una grave insufficienza respiratoria è morto all'ospedale di Vittorio Veneto, dopo qualche giorno di ricovero a 79 anni Italo Serafin, personaggio molto conosciuto a Cappella Maggiore dove negli anni '90, dopo diversi anni all'estero, in Germania dove gestì una gelateria,  fu anche consigliere comunale nell'amministrazione retta da Angelo Costacurta.

Fondatore e primo presidente del Volley femminile Cappella Maggiore, ma sportivo e appassionato anche della squadra di calcio, Serafin da sempre faceva parte del gruppo Alpini locale, dove era consigliere del direttivo, mentre  in tanti ricordano anche il suo impegno nella fondazione del Gruppo Amici e anziani di Cappella Maggiore, nel quale aveva avuto l'incarico di segretario-cassiere.

Molto attivo dunque anche nel sociale fino allo scorso anno, quando fu investito in centro a Cappella Maggiore riportando gravi ferite che lo costrinsero per nove mesi praticamente a letto. Guarito stava riprendendo, quando un'altra caduta lo ha fermato ancora. E proprio mentre era in ripresa qualche giorno fa è stato colpito dai problemi respiratori per i quali è stato ricoverato a Vittorio Veneto, dove però la sua forte fibra ha ceduto.

La scomparsa di Serafin ha lasciato nel grande dolore le figlie Giorgia e Lucia, i generi e gli amatissimi nipoti, la compagna Fiorenza e i molti amici e  parenti che aveva in paese e nel circondario.

Il funerale sarà celebrato domani mercoledì 17 alle 16 nella chieda parrocchiale di Cappella Maggiore dove questa sera alle 20 sarà recitato il rosario a suffragio.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Onoranze funebri S.Osvaldo).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.