La storia del generale Iroso è diventata un libro: è stato presentato nel duomo di Oderzo sabato scorso

La storia dell’ultimo mulo alpino, la matricola 212 Iroso, per tutti il generale Iroso dopo la morte avvenuta a 40 anni lo scorso 29 aprile, e la storia strettamente connessa della famiglia di Toni De Luca, che lo salvò dal macello nella vendita all’asta degli ultimi muli della Brigata Cadore nel settembre 1993, sono diventate un libro.

Il libro intitolato “Iroso, la straordinaria storia dell’ultimo mulo alpino”, è stato presentato nel corso della settimana della Poesia di Oderzo, premio nazionale Mario Bernardi, sabato scorso nello duomo opitergino, davanti a circa 300 persone che lo hanno gremito, ascoltando il racconto che ha portato Vinicio Cesana, storico e corista del coro Ana di Oderzo, alla sua stesura avvenuta in pochi mesi, e iniziata dopo l’adunata nazionale di Milano.

E subito dopo che il maestro del coro opitergino Claudio Provedel ne aveva messo in musica il ricordo, proprio alla vigilia della morte del mulo, diventata davvero un evento nazionale: Iroso era l’ultimo mulo soldato, alpino vero, ed è stato l’unico mulo vissuto 40 anni, equivalenti ai 120 degli uomini.

Con il presidente della sezione Ana di Vittorio Veneto Francesco Introvigne, il sindaco di Cappella Maggiore Vincenzo Traetta accompagnato dalla sua vice Mariarosa Barazza, a ripercorrere la storia è stato Antonio De Luca, presente a Oderzo con tutto il reparto salmerie.

Guidati da Giovanni Lugaresi hanno portato la loro testimonianza anche il tenente Federico Nocentini, ultimo comandante del reparto Salmerie della caserma di Belluno, il presidente Introvigne e lo stesso Toni De Luca da Anzano, che accudì Iroso e i suoi fratelli negli ultimi 26 anni.

Così la serata “Raccontiamo una storia” si è dipanata tra episodi a tratti commoventi e i canti dei cori: quello di casa diretto dal maestro Claudio Provedel che ha ripresentato la canta “212 generale Iroso”, e il coro Ana della sezione di Vittorio Veneto diretto dal maestro Carlo Berlese.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.