Cappella Maggiore, forzato l'ingresso al cimitero di Anzano. Ora catene, lucchetto e videosorveglianza

Nel bollettino quotidiano che il sindaco Vincenzo Traetta diffonde sulla situazione, anche la denuncia di una violazione al cimitero di Anzano la scorsa notte.

“Qualche incivile - spiega Traetta ha provveduto a forzare il cancello di entrata e strappare la comunicazione del sindaco che, in base alla legge vigente, vieta temporaneamente l'entrata per le visite ai cimiteri. Ricordo che quanto commesso oltre a costituire un reato è prima ancora un atto di inciviltà verso i vivi e i morti”.

Ora si sta valutando anche di predisporre l’installazione di dispositivi per la videosorveglianza per la segnalazione dei responsabili alle forze dell'ordine.

“Relativamente alla questione cimiteri,- continua i sindaco - il Prefetto di Treviso insiste che restino chiusi fino a nuove disposizioni dal governo. E quindi dopo l'atto di inciviltà compiuto ieri ad Anzano, oggi ho provveduto a far chiudere i cimiteri anche con catena e lucchetto. Chiedo e sorveglierò, nell'interesse della collettività, che le leggi siano rispettate. Stiamo facendo tutti grandi e dolorosi sacrifici, che presto potranno portarci a raccoglierne i frutti, non molliamo”.

Con la Savno si sta valutando anche come spiegato la collocazione di dispositivi per la videosorveglianza.

Sul fronte della partita dei buoni spesa a fronte di 50 domande ricevute, sono stati ad oggi distribuiti aiuti a 22 nuclei famigliari direttamente a casa dei beneficiari, tramite le assistenti domiciliari. La richiesta per accedere si può fare fino al 31 maggio.

 

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport