Cappella Maggiore, scivola in parete e rimane incastrato, alpinista 59enne recuperato dal Suem

Intervento in parete del Suem ieri pomeriggio, domenica 29 giugno, a Cortina d'Ampezzo dove un alpinista di Cappella Maggiore, sul piccolo Lagazuoi, ha avuto bisogno dei soccorsi dopo essere scivolato durante una ascensione.

L'allarme è partito nel pomeriggio dai compagni di cordata di G.F., 59 anni: è decollato subito l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore in direzione della Via del buco, sul Piccolo Lagazuoi.

Qui l'alpinista era scivolato in parete e gli era rimasto incastrato un piede, causandogli anche una dolorosa storta al ginocchio.

Il recupero è stato piuttosto laborioso: l'infortunato è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso sceso con un verricello di 20 metri.

Una volta in elicottero, G.F. è stato trasportato all'ospedale di Cortina, ma le sue condizioni non destano preoccupazione. Tanto è vero che i compagni hanno poi potuto proseguire autonomamente nell'escursione.


(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport