Omicidio di Rolle, ieri la prima udienza del processo per il duplice omicidio dei coniugi Nicolasi: in aula la figlia Katiuscia

Al Tribunale di Treviso si è svolta ieri, giovedì 4 luglio, la prima udienza del processo per il duplice omicidio dei coniugi Loris Nicolasi e Annamaria Niola, uccisi nella loro villetta a Rolle, frazione di Cison di Valmarino, il 1 marzo 2018.

Le indagini delle forze dell’ordine, serratissime, si erano fin dai primi momenti dopo il delitto concentrate su Sergio Papa, ad oggi unico accusato.
 Una vicenda, questa, capace di sconvolgere la tranquillità del piccolo borgo.

E’ il primo marzo del 2018, quando la figlia dei coniugi Nicolasi, Katiuscia, di ritorno a casa (nella foto) dopo la fine del lavoro, ritrova i corpi senza vita dei genitori, in giardino. Sui cadaveri i segni di una violenta aggressione, con ferite profonde da armi da taglio, che non gli hanno purtroppo lasciato scampo. Ed è stata proprio Katiuscia a prendere la parola ieri in aula, per ripercorrere e ricostruire quei drammatici momenti: tra gli elementi chiave del suo racconto, la conoscenza pregressa dei genitori con Papa.

I Nicolasi infatti, proprio qualche giorno prima del delitto, avevano scoperto il giovane all'interno del loro rustico in costruzione, vicino alla loro villetta. La sua presenza nella zona e in particolare nella dimora dei Nicolasi era stata confermata dalla presenza di tracce del dna di Papa sotto le unghie di Annamaria (qui per leggere l'articolo): una prova regina, capace di confermare a tutti gli effetti in maniera scientifica la ricostruzione dell’omicidio fatta dagli inquirenti.

Non meno importante poi, i racconti dei testimoni e dei residenti di Rolle, riportati in maniera spontanea ai Carabinieri nei giorni successivi al delitto. Testimoni che nelle prossime udienze saranno chiamati in aula: prenderanno parola e spetterà anche a loro il compito di fornire la loro versione dei fatti sull'omicidio dei due coniugi Nicolasi.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport