Cison di Valmarino, si alza il sipario sulla 39esima edizione di “Artigianato Vivo”, volontari pronti a dare il meglio

Non si può parlare di agosto nella Marca Trevigiana senza prescindere da Artigianato Vivo e questo succede ormai da ben 39 anni.

Quando stamattina elle 10 nella sala consiliare è stato dato il via all’edizione 2019, sulle facce dei volontari e dei primi visitatori giunti nel Borgo c’era un’espressione che era un misto di emozione e di gioia, della serie “pronti via, finalmente si parte”.

Il primo cittadino di Cison Cristina Da Soller, ha parlato di una fascia tricolore di sindaco che pesa, perché rappresenta tutti i volontari di Cison che sacrificano le loro ferie per rendere possibile quell’autentico miracolo che è Artigianato Vivo. Il presidente della proloco Giorgio Floriani, affiancato dai rappresentati delle altre associazioni di volontariato cisonesi a testimoniare le sinergie e la comunità d’intenti che c’è dietro Artigianato Vivo, si è soffermato sul grande sforzo organizzativo che impegna i volontari non soltanto nei mesi che precedono l’evento, ma durante tutto l’arco dell’anno.

L’europarlamentare Gianantonio Da Re ha ribadito il suo impegno per portare in Europa realtà come Artigianato Vivo, vero antidoto contro una sterile globalizzazione che annacqua tutto e tutti.



L’onorevole Angela Colmellere si è soffermata sulla necessità di semplificazioni burocratiche per le proloco. La Colmellere ha spiegato la sua proposta per una legge nazionale che vada in questo senso. È toccato all’assessore regionale Gianpaolo Bottacin parlare delle opportunità che il territorio può cogliere anche a livello di Unesco, purché sia compatto e non si perda in sterili polemiche.

Per Confartigiananto Marca Trevigiana, il presidente Vendemiano Sartor e per il mandamento vittoriese il presidente Enrico Maset, hanno ribadito l’importanza del mondo dell’artigianato, un mondo che va tutelato, aiutato e promosso, con manifestazioni come Artigianato Vivo.

Albino Cordiali ha portato il saluto e la vicinanza della Provincia di Treviso ai volontari. Un brindisi ufficiale ha dato il via alla kermesse 2019 che, come al solito, si presenta ricca di appuntamenti culturali, musicali ed enogastronomici, il tutto unito alla proverbiale accoglienza cisonese per una manifestazione che, dopo 39 anni, vuole ancora stupire.



(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.