Alla “Venice Marathon” con Linda e gli Amici di Diego la corsa in carrozzina per rendere possibile un sogno

Tra i 13 mila appassionati che domenica scorsa hanno corso la Venice Marathon, c’era un gruppo del tutto speciale. Dieci disabili in carrozzina e 33 atleti a spingerli lungo il selettivo percorso della maratona più suggestiva del mondo.

E così in 4 ore e 40 minuti l’associazione “Amici di Diego” ha conquistato non solo i veneziani ma anche i media nazionali. L’obiettivo di questa incredibile associazione è far divertire i ragazzi disabili in carrozzina, impossibilitati a correre con le proprie gambe, permettendo loro di coronare un sogno che sembrerebbe irrealizzabile: correre una maratona.

Il presidente Stefano Franceschin si appoggia altre associazioni sportive, come e il gruppo sportivo Mercuryus, perché per rendere possibile l’impresa ci vogliono cuore e gambe.

venezia maratona

Diego è il nome del primo ragazzo spinto nella Treviso Marathon del 2004, colui che poi ha dato il nome all’associazione. Un gruppo di 10 persone con varie problematiche, tutte pronte a partecipare alle corse compatibilmente allo stato di salute.

Nei giorni precedenti alla corsa, abbiamo potuto seguire il sogno della cisonese Linda, che da anni grazie agli “Amici di Diego” corre spinta di maratona in maratona.

Appena giunta al traguardo Linda a bordo della sua “speciale carrozzina da corsa” era felice e già col pensiero ad una nuova sfida, sempre con l’aiuto degli “Amici di Diego”

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.