Cison ospita un convegno sulle “demenze” e le buone pratiche per allontanare nel tempo la malattia

Sarà Cison di Valmarino la sede di una serata dedicata alle “demenze”.

Gli stili di vita e le buone pratiche possono aiutare a mantenere allenata la propria memoria, prolungando così il tempo della buona salute? La risposta è si e se ne parlerà domani, giovedì 28 novembre 2019 alle ore 17, nella sala consiliare del municipio di Cison, dove si terrà l’incontro pubblico “È possibile prevenire le demenze?” promosso dall’associazione Medi@età odv, dal Coordinamento Volontariato Sinistra Piave, dall’Ulss 2 Marca Trevigiana distretto Pieve di Soligo e dai Comuni di Cison di Valmarino e di Revine Lago.

Interverrà sul tema la dottoressa Lucia Dalla Torre, medico del distretto pievigino dell’Ulss 2, che quotidianamente si relaziona con persone colpite da decadimento cognitivo.

Si parlerà di buone pratiche per allontanare nel tempo la malattia, fornendo anche alcune regole d’oro per intervenire preventivamente sul proprio stile di vita.

E poi focus sulla gestione della malattia, sul ruolo dei centri di sollievo e delle reti di sostegno per malati e familiari presenti sul territorio.

Durante l’incontro interverranno alcuni volontari del Centro di Sollievo di Revine Lago, gestito dall’associazione Medi@età, che racconteranno la loro esperienza e il servizio gratuito offerto ai malati di Alzheimer o altre patologie del sistema cognitivo e alle loro famiglie. “Siamo impegnati - sottolineano i volontari di Medi@età - a costruire una convivenza più ricca, sul piano dei rapporti umani e sociali”.

Dati alla mano, nei comuni dell’ex Ulss 7, oltre il 20% dei cittadini ha più di 65 anni e si stimano circa 3mila persone affette da patologie legate al decadimento cognitivo.

Circa l’80% dei malati viene assistito a domicilio dai familiari fino alle fasi avanzate della malattia.

I Centri di Sollievo rappresentano una risposta concreta, un luogo accogliente nel quale volontari, preparati e formati, accolgono la persona malata, in fase iniziale, per qualche giorno la settimana, offrendo così un po’ di sollievo anche alle famiglie.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.