Codognè, gli alpini vigilano sui centri estivi da record: bambini al sicuro. Investiti 80 mila euro dal Comune

Hanno preso il via oggi, primo luglio, i centri estivi del Comune di Codognè dedicati ai ragazzi dai 6 ai 14 anni e contano circa 70 iscritti.

“Un numero record per il nostro territorio - racconta l’assessore Masini - Abbiamo investito quasi 80mila euro per i centri estivi, impiegandoli poi in parte, nel territorio, grazie alla cooperativa che ha assunto i ragazzi del nostro comune”.

Le regole di quest’anno impongono la misurazione della temperatura e l'accesso scaglionato e per fare ciò il comune si è avvalso del prezioso aiuto degli alpini e di alcuni genitori.

Kinesiostudio

All'ingresso della scuola infatti i bambini troveranno ad accoglierli ogni giorno dalle 07:30 alle 08:30, dei simpatici alpini con il loro identificativo cappello che, muniti di termo scanner, effettueranno il controllo degli accessi.

Le linee guida legate al Covid19 hanno imposto molte regole e restrizioni e ci siamo attivati in ogni modo per poter rendere queste attività estive il più semplice possibile, sempre mantenendo un alto livello di sicurezza.
 

(Fonte e foto: Pio Dal Cin © Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport