Intramontabile Jenny Barazza: a 39 anni protagonista nel tie-break più lungo di sempre in un campionato di serie A2

Intramontabile Jenny Barazza: la 39enne pallavolista di Codognè dal palmarès sterminato si esprime ancora ad alti livelli (è centrale e capitano del Geovillage Hermaea Olbia, squadra sarda che milita nel girone ovest del campionato nazionale di serie A2) e domenica si è pure tolta lo sfizio di entrare da protagonista in una partita da record: quella con il punteggio più alto mai registrato in un tie-break in un campionato di A2, categoria nella quale Barazza esordì nel 1997, all'alba di una carriera più unica che rara.

È accaduto domenica a Pinerolo (Torino), dove l'Olbia era ospite dell'Eurospin Ford Sara in cui gioca l'ex pantera dell'Imoco Silvia Fiori. Anche Barazza ha vestito la maglia gialloblù di Conegliano, ma da quattro anni è una bandiera dell'Olbia, squadra della regione in cui vive da tempo insieme a marito e figlia.

La partita, valida per la terza giornata di andata di regular season, è stata molto intensa e ha visto l'Olbia passare due volte in vantaggio grazie alle vittorie del primo e del terzo set.

Dopo il nuovo pareggio delle piemontesi nel quarto parziale la gara si è decisa al tie-break, che si conclude non a 25 punti ma a 15, a patto che il vantaggio sull'altra squadra sia di almeno due lunghezze.

Così a Pinerolo non è stato a oltranza: il quinto set si è concluso solo dopo mezz'ora di gioco e il punteggio di 24-22 per le padrone di casa. Un ko che non ha comunque impedito all'Hermaea di tornare in Sardegna con un punto utile per la classifica.

La migliore realizzatrice delle sarde è stata Piia Korhonen, 23enne opposto finlandese. Ma Barazza, classe 1981, ha fornito una prova di alto spessore firmando 13 punti di cui 6 nella sua specialità (il muro), migliore muratrice di squadra e seconda del match dietro la piemontese Akrari (7). Per Jenny, titolare in tutti e cinque i set, anche il 44% in attacco e nessun errore al servizio in due ore e mezza di gioco.

“Con il nostro allenatore si lavora duramente, e per una “vecchietta” come me non è sempre facile reggere i ritmi” scherzò Barazza a maggio nell'annunciare il prolungamento della sua avventura all'Hermaea. “La fatica però - proseguì - è stata abbondantemente ripagata dai risultati, e non ho dubbi che sarà così anche in futuro”.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport