Codognè, ritrovata la pappagallina Alvin: era scomparsa da due mesi. Ha riconosciuto la macchina della padrona

Dopo due mesi di fuga Alvin è stata ritrovata ed è tornata a casa. Alvin è una simpatica e colorata pappagallina, protagonista di una storia a lieto fine. Un parrocchetto di 5 anni che, in questi anni, ha avuto un legame speciale con la signora Vanda di Codognè.

Il pappagallo è considerato un membro della famiglia. E tanta è stata la preoccupazione quando, circa a metà agosto (due mesi fa), inaspettatamente è volato via facendo perdere le sue tracce durante un giorno in cui la signora Vanda non era in casa.

È stato allora che Wanda, assieme ai suoi due figli Fabio ed Elisa, si è attivata in tutti i modi per ritrovare il parrocchetto, tanto fragile quanto affettuoso tappezzando Codognè di volantini fino a quando oggi, venerdì 16 ottobre, a distanza di tre mesi, è stata finalmente ritrovata.

"Questa mattina - spiega la figlia Elisa - abbiamo ricevuto la segnalazione da parte di un ragazzo che stava facendo volare dei pappagalli Ara e ha notato che assieme al gruppo si era unito un parrocchetto (Alvin) e da lì, dopo la sua riapparizione due giorni fa in via Nicolò Permuda ma senza poi ritrovarla, abbiamo capito che era rimasta qui a Codognè".

Appena sono arrivate però non l'hanno più trovata, e allora casualmente sono andate alla ricerca e su consiglio di Wanda hanno deciso di andare a controllare sotto un caco nelle vicinanze. Incredibilmente il volatile era lì: "Non so spiegarmelo ma appena ha visto la nostra macchina - racconta Elisa - ha cominciato a chiamarci e abbiamo riconosciuto subito la sua voce. Era Alvin sopra l'albero. Alla fine siamo riuscita a recuperarla e a riportarla a casa. Aveva proprio riconosciuto la nostra vettura perchè ama viaggiare in macchina con mia madre".

Una storia che nella sua semplicità mette in luce i grandi benefici del rapporto tra uomo e animale da compagnia, qualunque sia la specie, e la sensibilità dei cittadini.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it





Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport