Colle Umberto, centri estivi: altri aiuti alle famiglie. Prorogate le tempistiche per iscriversi

  • Colle Umberto
  • - 17 Giugno 2020

L’amministrazione di Colle Umberto, guidata da Sebastiano Coletti, ha deciso di sostenere ulteriormente le famiglie collumbertesi che iscrivono i loro figli ad un centro estivo e il contributo verrà erogato anche ai residenti che frequenteranno un centro non organizzato in territorio comunale.

Saranno erogati un contributo di 45 euro a settimana per bambino-ragazzo che frequenta mezza giornata (mattina o pomeriggio) e un contributo di 80 euro a settimana per bambino-ragazzo che frequenta la giornata intera (mattina e pomeriggio di un solo centro estivo).

Per i centri estivi in convenzione con il comune (asili parrocchiali di San Martino e centro estivo "dalla grotta al grattacielo" di Delfino Servizi) il contributo verrà detratto dalla quota di iscrizione al momento del pagamento. Per i centri estivi non convenzionati con l'Ente, il contributo dovrà essere richiesto direttamente dalle famiglie al Comune con l'apposito modulo che sarà pubblicato a breve nel sito comunale.

Per permettere alle famiglie interessate di iscrivere i propri bambini e ragazzi ai centri estivi a seguito della nuova determinazione dei contributi concessi dall’amministrazione comunale è stato deciso di prorogare ad oggi, mercoledì 17 giugno, il tempo ultimo utile per adempiere a tale compito: dalle 15 alle 17 e dalle 18 alle 20, presso la scuola secondaria di primo grado.


(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Colle Umberto, il comune si impegna per il centro estivo con un contributo di 45 euro a settimana per famiglia

  • Colle Umberto
  • - 16 Giugno 2020

Storicamente il Comune di Colle Umberto e le Parrocchie organizzavano in collaborazione il Grest per le elementari e il centro estivo per i ragazzi delle medie. L’emergenza epidemiologica e la necessità di rispettare le linee guida statali, regionali e, da ultimo, anche dell'Ulss - ha spiegato la vicesindaco Alessandra Covre -, hanno portato le parrocchie a prendere atto, a malincuore, della sostanziale impossibilità, per quest'estate, di riuscire ad attivare e organizzare autonomamente il Grest per i bambini delle elementari. Ci siamo quindi mobilitati, come ente locale, per dare risposta ad entrambe le fasce d'età”.

A seguito di una manifestazione di interesse, il comune ha individuato nella cooperativa Mondo Delfino il gestore dei centri estivi 2020, che si terranno nei locali delle scuole primaria e secondaria di primo grado.

L’esperienza dei prossimi mesi sarà intitolata “Dalla grotta al grattacielo”. Inizierà il 22 giugno e terminerà il 28 agosto, dando così una copertura completa per il periodo delle vacanza scolastiche.

La Cooperativa Delfino ha iniziato la raccolta delle iscrizioni, che terminerà nella giornata di oggi, martedì 16 giugno, moduli e informazioni nel sito (link) o telefonando al cellulare 3791505732, dalle 10 alle 12, dalle 17 alle 19.

I bambini e i ragazzi con le loro famiglie potranno scegliere fra due turni: mattino dalle 7.30 alle 12.30, pomeriggio dalle 13 alle 18; oppure aderire all'opzione dell'intera giornata dalle 7.30 alle 18.

“Come ente - continua l’assessore alla cultura - ci siamo proposti come tramite con la Cooperativa vincitrice di proporre i ragazzi del territorio e della parrocchia sia come volontari che come operatori. Un'esperienza lavorativa e di volontariato che sicuramente non scorderanno. Li ringraziamo per il loro lodevole impegno che dimostreranno per tutta l'estate”.

Va detto invece, che il costo del servizio, rispetto al tradizionale Grest gestito in collaborazione con le parrocchie, è aumentato a fronte dell’esigenza di aderire alle linee guida regionali e dell’Ulss.

“Per abbattere i costi delle rette, - racconta Alessandra Covre -, abbiamo dato in uso gratuito le strutture e ci siamo fatti carico delle pulizie. Grazie alla donazione della ditta Masutti Marmi verrà acquistato del materiale didattico e ludico. Infine, come amministrazione abbiamo stabilito di elargire un contributo di 45 euro, a ogni famiglia, per ogni settimana di partecipazione”.

“Sul territorio sono presenti altri centri estivi privati - continua - che hanno presentato al comune la dichiarazione prevista dalla normativa, nella quale sono indicati i contenuti del progetto che intendono realizzare. Un'offerta capillare che denota la volontà del territorio di venire incontro alle famiglie in un momento particolare e impegnativo come questo”.

 

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Colle Umberto, il sindaco vuole riaprire le aree pubbliche dei giochi: "Cerchiamo volontari per la disinfezione"

  • Colle Umberto
  • - 01 Giugno 2020

Volontari per disinfettare aree giochi cercansi: è questo il senso dell’appello che il Comune di Colle Umberto ha emesso ieri sera domenica 31 maggio.

Intanto il sindaco Sebastiano Coletti ha annunciato che il comune ora è praticamente “covid free”: “Tutti i concittadini che erano ancora positivi al Covid 19 - ha scritto - sono guariti. E domani (oggi, ndr), dopo quasi tre mesi di operatività, verrà formalmente chiuso anche il Centro Operativo Comunale, il Coc”. Ovviamente con la raccomandazione di attenersi alle indicazioni contenute nella ordinanza della Regione.

Ma la novità, nella via verso la normalità sta in effetti anche nella volontà di riaprire le zone gioco delle varie aree verdi pubbliche e ad uso pubblico.

“Le linee guida regionali, a tal proposito - spiega Coletti -, prevedono che: le superfici toccate più frequentemente andranno inoltre disinfettante regolarmente almeno una volta al giorno. Si tratta, in pratica, di nebulizzare sui giochi una soluzione idroalcolica mediante un comune spruzzatore a mano”.

I Volontari della Protezione Civile hanno già dato da tempo la loro disponibilità ad occuparsi di alcune aree, altre verranno prese in carico dagli operai comunali. “Ma le forze tuttavia sono limitate - ammette il sindaco - . Quindi chi volesse dare la propria disponibilità a prendersi cura di un'area giochi, magari limitrofa alla propria abitazione, può rivolgersi agli uffici comunali o alla stessa Protezione Civile. L'alcool verrà messo a disposizione. Si ringrazia sin d'ora per la collaborazione”.


(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it). 
(Foto: Comune di Colle Umberto).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Colle Umberto, commissione per il dopo emergenza Covid monca. La Lega Nord: "Una forzatura, c'è una maggioranza"

  • Colle Umberto
  • - 09 Giugno 2020

Commissione temporanea per il dopo emergenza Covid monca: la Lega Nord ha deciso ieri sera, lunedì 8 giugno 2020, nel corso del consiglio comunale di non farne parte.

L'idea lanciata dal sindaco Sebastiano Coletti, anche con un input arrivato da una parte della minoranza, Il Futuro Comune, per la costituzione di una vera e propria commissione consiliare, era nata per affrontare nei prossimi mesi l'emergenza, creata dal Covid-19 in modo il più possibile condiviso.

Una sorta di esperimento locale di convergenze parallele - ha detto il sindaco - perchè la situazione emergenziale e straordinaria, in vista anche dei prossimi mesi, giustifica una risposta unitaria, senza imbrigliare la velocità di azione, ma che sia agile”.

Agile lo sarà senz'altro: con il sindaco come membro di diritto ne fanno parte due consiglieri di maggioranza, Enrico Armellin e Paola Pavan, e a questo punto uno della minoranza, Enos Baggio.

“Si è formata una nuova maggioranza” ha chiosato allora Cinzia Uliana della Lega Nord. Affermazione che oggi il sindaco ha smentito: “Ma quale maggioranza nuova: il Futuro comune ci ha inviato già un'altra interpellanza pesante, e battute a parte mi dispiace - sostiene Coletti -. E' stato un colpo di scena, doveva essere una leale collaborazione, ma la Lega ha preferito declinare adducendo fondamentalmente il fatto che come maggioranza dobbiamo prenderci noi le responsabilità e facendo capire che la commissione è praticamente inutile”.

“Preferivo sentire - continua il sindaco - anche in queste decisioni di una commissione che durerà due mesi, una voce diversa per il bene del paese, le idee non fanno paura. E' stata persa una occasione, prendiamo atto che ritengono la commissione inutile”.

Cinzia Uliana, capogruppo della Lega conferma invece che la decisione di non partecipare alla Commissione nasce dal fatto che: “Se non ha senso fare la commissione per il regolamento della nuova Imu anche questa che dura due mesi non dico che questa sia è inutile, anzi va bene tutto in certe situazioni. Dico però che se abbiamo delle idee ce le possiamo pure scambiare al telefono. Mi pare insomma più forzata che altro, ci sono altre commissioni che non si sa se siano attive, ma in ogni caso c'è una maggioranza che deve decidere”.


(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Messaggio dei bambini della scuola primaria ai "supereroi" che hanno combattuto in prima linea contro il Covid

  • Colle Umberto
  • - 30 Maggio 2020

Il sindaco di Colle Umberto Sebastiano Coletti sta preparando un messaggio da indirizzare agli studenti e in particolare ai bambini della scuola primaria Giovanni Pascoli per dire loro “grazie”, per come hanno interagito durante le settimane di sospensione dalla frequenza diretta a scuola a causa del Covid-19 e hanno partecipato alla didattica a distanza.

Fra tutti i progetti realizzati dalle maestre, ce ne sono due promossi dalla docente di cultura religiosa, con la collaborazione delle altre insegnanti di team e di plesso, aperti a tutti i bambini, di ogni religione: “Croci della speranza” e “Operazione sole”.

In occasione della Pasqua gli alunni delle due classi quinte sono stati invitati a realizzare delle croci tridimensionali accompagnate dalla stesura di messaggi di speranza.

Il tutto, poi, è stato confezionato in un video fatto arrivare a Papa Francesco assieme ad una lettera. I bambini hanno desiderato fare questo gesto per la preghiera ed il sostegno che il Santo Padre ha dato in un questo momento difficile.

3fd30cbc fd2f 477d bb65 5c87143a3b9e

L’Operazione sole è stata condivisa con tutte le colleghe del plesso. I bambini, dalla prima alla quinta, hanno riflettuto e preparato dei disegni e delle dediche per dire “grazie” ai loro “Supereroi” del momento; sia chi come medici e infermieri sono stati in prima linea nell’emergenza sanitaria (in particolare il personale dell’ospedale di Vittorio Veneto), sia chi hanno operato nel territorio, tra cui gli agenti della polizia locale e le diverse figure di volontari, come gli Alpini e la Protezione Civile. Anche in questo secondo caso è stato creato un video che è stato fatto pervenire agli interessati.

I due progetti sono nati per stimolare e coinvolgere gli alunni, costretti anche loro a trascorrere tanto tempo dentro le mura domestiche, per cogliere il senso del momento che stavano vivendo, approfondendone i valori e le motivazioni ed il senso di gratitudine.

E’ stata sorprendente la creatività dei bambini nel mettere a frutto i propri talenti utilizzando stili e materiali molto originali.

Il primo cittadino ha parlato di una importante testimonianza storica affidata alle generazioni future, quando fra qualche anno si riandrà ai mesi della pandemia da coronavirus.

Coletti racconta che è stato sorpreso quando ha visto il video per la prima volta, per la sensibilità e la bravura dei bambini che in questo periodo sono stati straordinari, come pure è grato ed elogia lo sforzo profuso da tutte le insegnanti con la didattica a distanza.

Il sindaco, infine, ha ricordato che a causa della emergenza sanitaria da un giorno all’altro, non si è più andati a scuola e che tanto materiale era rimasto nelle aule.

Così grazie alla Protezione Civile, in accordo con il dirigente scolastico Elvio Poloni, dell’Istituto Comprensivo di Cappella Maggiore, la scorsa settimana con un accesso regolato e a fasce orarie, le famiglie hanno potuto riprendere libri, quaderni e quant’altro era rimasto alla Primaria. In questa settimana si sta facendo lo stesso per la secondaria di primo grado.


(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di una delle maestre dell'Istituto).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport