Dalla Regione 45mila euro per il servizio associato di Polizia locale dell’asolano: nuove strumentazioni e autovettura. I dati dell’attività 2021


Dalla Regione Veneto, a seguito di un bando per azioni e progetti di investimento in materia di Polizia locale e sicurezza urbana, arrivano 45mila euro per il servizio associato di Polizia Locale, coordinamento distrettuale dell’asolano, cui fanno capo, a seguito della Convenzione siglata l’11 dicembre 2020, i Comuni di Asolo, Fonte e Maser. Grazie al contributo regionale verranno acquistate nuove strumentazioni che aggiorneranno l’equipaggiamento operativo degli agenti.

Tra le principali voci di spesa è previsto l’acquisto di un etilometro, che sostituirà quello già in dotazione ma obsoleto, e di un nuovo telelaser: l’utilizzo di tali strumenti, come spiega il comandante del servizio associato di Polizia locale Sandro Bonato, viene incontro alle indicazioni dei sindaci che hanno richiesto di intensificare l’attività di contrasto alla guida in stato di ebbrezza e in particolare agli eccessi di velocità, questi ultimi tra le maggiori concause degli incidenti stradali. Con le risorse del contributo verrà inoltre acquistata una nuova autovettura, con tutti i requisiti per consentire agli agenti di svolgere il proprio lavoro nella massima sicurezza.

Per il Coordinamento distrettuale di Polizia locale dell’Asolano è intanto tempo di bilanci. Nel corso del 2021 il servizio associato ha potuto contare sull’operatività di 9 agenti, compreso il comandante, e di un amministrativo. L’attività si è in gran parte concentrata sull’utilizzo del telelaser e sul controllo della regolarità di assicurazioni e revisioni e della validità delle patenti.

Sono state elevate 170 contravvenzioni per eccesso di velocità, sequestrati 15 veicoli privi di assicurazione, sanzionati 55 automezzi per omessa revisione e ritirate 10 patenti scadute di validità. Controllati in tutto 2.700 veicoli, di cui circa 1.700 sanzionati per violazioni varie al Codice della Strada.

Gli agenti hanno rilevato 27 sinistri, di cui 21 con feriti. Effettuati inoltre numerosi controlli sull’osservanza al Regolamento di Polizia Urbana e Rurale, con l’elevazione di una
ventina di verbali per violazioni varie.

Tra i principali impegni del servizio associato nel 2021 c’è stato il controllo sul rispetto delle disposizioni vigenti per il contrasto alla diffusione del Covid, mirati in particolare ai pubblici esercizi e agli esercizi commerciali, con servizi che nei fine settimana della stagione estiva sono stati estesi fino alle 24.

I servizi serali e notturni per il controllo del territorio, riproposti nel 2021 dopo i buoni risultati del 2020, saranno confermati anche nel prossimo periodo estivo. A ciò contribuirà anche il potenziamento dell’organico, grazie all’imminente arrivo del secondo agente di Polizia locale per il Comune di Fonte.

“Il servizio associato di Polizia locale è un’ottima sinergia delle tre amministrazioni di Asolo, Fonte e Maser, con un’ottima integrazione anche del personale – dichiara il sindaco asolano Mauro Migliorini I numeri parlano da soli, in particolare per i controlli e le sanzioni sui veicoli senza assicurazione, con omessa revisione e sulle patenti scadute. Per un Comando di 9 agenti danno l’idea del servizio che viene svolto sul nostro territorio, che è particolarmente apprezzato dai cittadini”.

“Essere un servizio associato dà una maggiore premialità anche per i bandi regionali – aggiunge il sindaco di Asolo -. In questo caso la Regione Veneto mette 45 mila euro su 80mila di spesa complessiva. Quindi un’attenzione rivolta al territorio”.

Crediamo molto in questo servizio che non può essere limitato a un solo territorio comunale – commenta il sindaco di Maser Claudia Benedos – Auspico che in futuro anche qualche altro Comune aderisca. È l’unico modo, per i Comuni piccoli come il nostro, per poter garantire la presenza di agenti 6 giorni su 7. L’esperienza finora fatta del Servizio Associato è stata positiva e apprezzata dalla popolazione. I miei concittadini hanno accettato anche il trasferimento della sede dal municipio di Maser all’ex Fornace di Asolo, dove possono recarsi senza disagi. Ma soprattutto la gente è cosciente del fatto che 6 giorni su 7, dalle 7 alle 19, c’è sempre qualcuno che può rispondere”.

“Siamo contenti della funzionalità del servizio associato – afferma il sindaco di Fonte Luigino Ceccato – Le convenzioni devono funzionare e ottenere i risultati che auspicavamo da diverso tempo. Ci stiamo coordinando per aggiungere un secondo agente a Fonte. Sono stati espletati i procedimenti per il bando di mobilità e si sono messi a disposizione 4 candidati per la selezione che avverrà a breve”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
27
Shares
Articoli correlati