Per 25 anni “salvati” dai Vigili del Fuoco volontari di Asolo: il distaccamento festeggia con i cittadini in caserma, per la gioia dei bambini

I Vigili del Fuoco volontari di Asolo, assieme alla Protezione civile, hanno celebrato la scorsa domenica, il 25esimo anno di fondazione del distaccamento.

Aprendo la caserma di via Giorgione alla popolazione, mostrando a tante famiglie, per la gioia dei giovanissimi, l’attrezzatura e le dotazioni del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, i volontari hanno raccontato l’importanza di mantenere un servizio costante che sia di supporto ai distaccamenti regolari di Montebelluna e Castelfranco.

Già oltre 130 gli interventi nel 2022 per la squadra di 30 volontari, con cinque caposquadra, tra incidenti stradali, incendi, maltempo e recuperi persone ed animali in tutta la fascia pedemontana e non solo. Secondo alcuni veterani del distaccamento, infatti, il maggiore merito dei volontari di Asolo è stato quello di sapersi guadagnare la fiducia del comando di Treviso, che vent’anni fa era più scettico, comprensibilmente, nel dare autonomia di manovra a un corpo di volontari anche negli interventi più delicati. 


In questi 25 anni, anche la cittadinanza avrebbe aiutato il distaccamento a crescere, attraverso ricerche fondi e donazioni, permettendo l’acquisizione di nuovi mezzi e strumenti per lavorare in sicurezza, quando invece prima mancava della liquidità. 

Sempre secondo i volontari esperti, in parte il merito sarebbe stato anche di alcuni comandanti a Treviso, che hanno saputo coinvolgere i volontari e dar loro responsabilità e fiducia, ma soprattutto di una squadra che è una specie di famiglia.

Nonostante questo impegno sia gravoso specie nei fine settimana, la squadra riesce a coprire ogni settimana con i turni: prossimamente potrebbero essere in arrivo altre dieci nuove leve, selezionate dal Comando tra gli associati. 

Grazie a organizzazione, disciplina ma anche a una formazione continua, il distaccamento di Asolo oggi invia squadre anche a supporto nel capoluogo e oltre. Anche nella calda giornata di domenica, infatti, una squadra è stata richiesta per interventi multipli nella Marca Trevigiana.

“È una sicurezza non solo per Asolo ma per l’intera Pedemontana del Grappa – spiega il sindaco Mauro Migliorini, presente all’iniziativa – Un servizio che di anno in anno è sempre stato più benvoluto dalla popolazione, cosa che possiamo vedere anche oggi. Bella anche la sinergia con la Protezione Civile di Asolo. Queste giornate sono utili per far conoscere i servizi, i mezzi e far apprezzare l’impegno quotidiano dei Vigili del fuoco volontari a cui va il mio personale grazie”. 

(Foto e video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati