Motori, una 24 Ore di Le Mans amara per Giorgio Sernagiotto. La Ferrari 488 Gte incappa in un incidente al 90esimo giro

Una 24 Ore di Le Mans sfortunata per Giorgio Sernagiotto.

Il team Cetilar Racing, di cui fa parte l’esperto pilota caeranese (alla sua quinta partecipazione alla competizione de La Sarthe), è incappato in un incidente nel corso del 90esimo giro (con alla guida Roberto Lacorte) concludendo, anzitempo, l’avventura nella competizione.

Un’edizione, quella di Sernagiotto, durata sei ore, 56 minuti e 22 secondi a causa di un tentativo di sorpasso andato male.

La Ferrari 488 Gte numero 47, condotta anche dai compagni di team, appunto Roberto Lacorte, e Antonio Fuoco, è infatti andata addosso alle barriere in seguito ad un azzardato tentativo di sorpasso da parte di una Porsche della categoria superiore.

Delusione per il suo compagno Fuoco, alla sua prima esperienza nella gara francese, nella qualifica terzo della Lmgte Am, ottimo quarto nella Hyperpole, perfetto nelle prime due ore e mezza quando era anche riuscito a portarsi al comando della propria categoria.

Un risultato che non fa bene neppure in ottica classifica, visto che alla vigilia di questo quarto dei sei round del Campionato Mondiale Endurance Fia Wec, Lacorte, Sernagiotto e Fuoco occupavano la leadership di classe dopo aver vinto la 8 Ore di Portimão in Portogallo e aver centrato un buon terzo posto nella gara inaugurale di Spa.

Adesso seguiranno oltre due mesi di pausa e Giorgio, assieme al suo team, dovrà rimettere insieme i cocci. Ci sarà la doppia trasferta del Bahrain, con la 6 Ore in programma il 30 ottobre e la 8 Ore sette giorni dopo. La voglia di far bene e di riscattarsi di certo non mancheranno.

(Foto: Giorgio Sernagiotto).
#Qdpnews.it

Total
18
Shares
Articoli correlati