Cavaso, la comunità indiana dà il suo contributo per la pulizia dei sentieri montani. Il sindaco: “L’integrazione si realizza con atti concreti”

Ieri pomeriggio alcuni uomini della comunità indiana di Cavaso del Tomba hanno fatto parte del gruppo di volontari impegnati nella pulizia dei sentieri che portano al Monte Tomba.

Sul posto erano presenti anche il sindaco Gino Rugolo e i consiglieri comunali Dario Dal Bon, Loris Ceccato e il presidente della Pro Loco Stefano Colmanet, armati di pale e rastrelli per spostare le foglie e i rami con l’obiettivo di rendere più accessibili i sentieri montani in vista della bella stagione.

“I nostri cittadini di origine indiana erano entusiasti di partecipare – ha affermato il primo cittadino di Cavaso del Tomba – Si tratta di una comunità molto integrata in paese: in tutto abbiamo 29 cittadini indiani residenti nel nostro Comune. Quando si parla di integrazione, spesso manca la volontà di far vivere alle comunità straniere le nostre esperienze, quelle che contraddistinguono la nostra modalità di partecipare alla vita del paese”.

“Loro non aspettavano altro e hanno lavorato sempre con il sorriso – conclude Rugolo – L’integrazione non si realizza solo con gli slogan ma con atti concreti da fare ogni giorno. In realtà, non si dovrebbe neanche parlare di ‘comunità indiana’, perché nel nostro paese c’è un’unica comunità che è quella di Cavaso del Tomba. Un giorno supereremo anche questi concetti ma intanto vogliamo portare avanti questo percorso di integrazione anche con i cittadini che provengono da altri Paesi. Non ci interessa l’etnia ma il comportamento delle persone, a prescindere dal fatto che siano italiane o meno”.

Dopo l’intervento sul Tomba, c’è stato spazio per un simpatico momento conviviale “alla veneta”, creando un bel clima di festa.

Prima della pandemia gli indiani di Cavaso del Tomba avevano organizzato una festa religiosa cristiana, durante la quale le donne avevano partecipato a una sfilata indossando i coloratissimi abiti tipici del subcontinente indiano.

Quella di ieri non è la prima iniziativa che riguarda le comunità straniere presenti a Cavaso del Tomba: lo scorso ottobre, infatti, la giunta comunale aveva incontrato in municipio il sindaco Arjan Ibrahim, arrivato in Veneto per un confronto con alcuni cittadini macedoni in vista delle elezioni nelle quali si è candidato per il terzo mandato da primo cittadino di Merkez Jupa Belediyesi, nella Macedonia settentrionale (vedi articolo).

All’incontro di ottobre era presente anche Mamut Ramazan, rappresentante della comunità macedone di Cavaso del Tomba e da sempre impegnato nelle iniziative legate ai temi dell’integrazione dei cittadini stranieri del suo territorio.

(Foto: Comune di Cavaso del Tomba).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…